Le neo-mamme che allattano cosa possono mangiare e cosa devono evitare?

Oggi voglio affrontare un argomento a me molto caro: l’alimentazione delle mamme in allattamento.
Quando ero incinta del primo nano, Marco, poiché non ero risultata immune alla toxoplasmosi, ho dovuto rinunciare per ben 9 mesi alle cose che mi piacevano di più: prosciutto, crudo, salame e tiramisù!
(Pensate che il giorno in cui ho partorito la mia amica Mirka mi ha portato in ospedale una vaschetta di tiramisù fatto da lei e io non solo l’ho mangiato tutto ma ho anche pulito la vaschetta con le dita!).

Quando finalmente è nato il mio re pensavo di essermi liberata di ogni privazione. E invece no. Mia madre, le zie e tutti quelli che mi venivano a trovare (e che dispensavano consigli di ogni genere ripescando anche tutti i detti popolari dal 500 A.C. ai giorni nostri!) hanno cominciato a dirmi che non dovevo mangiare carciofi, broccoli, cavolfiori, ceci, fagioli, cime di rape, formaggi stagionati, aglio, cipolla e una marea di altre cose, per evitare le coliche al piccolino.

Ovviamente una neo-mamma inesperta farebbe di tutto per far star bene la sua creatura. E quindi… dieta forzata!!

A dire la verità Marco non ha mai avuto una colica (ora so che è stata solo fortuna! In genere i bambini che allattano al seno sono meno soggetti alle coliche. Ma non mancano le eccezioni, e sono anche tante!).

Mia cognata ha partorito la sua bimba poco dopo rispetto a me e lei non si è mai fatta problemi, mangiava di tutto. Io la guardavo esterrefatta e pensavo: povera piccola chissà come soffrirà. Beh! Neanche sua figlia ha mai avuto una colica!

Ho imparato la lezione.
Così quando è nato Luca non mi sono privata di nulla. Ho mangiato tutto, ovviamente controllandomi sulle quantità. E mi regolavo di volta in volta. Se c’erano degli alimenti che gli facevano venire il mal di pancia, allora cercavo di limitarli o evitarli. Ma neppure Luca ha mai avuto una vera colica!

Questo per dirvi che chi allatta può mangiare di tutto. Deve seguire una alimentazione varia e bilanciata perché è proprio la varietà che garantisce un apporto sempre adeguato di tutti i nutrienti. Ovviamente, per quanto è possibile, deve privilegiare gli alimenti sani e genuini. E quindi a tavola non deve mancare frutta e verdura.

E’ vero che alcuni alimenti modificano il sapore del latte, ma ciò non significa che il bimbo non li gradisca. Se la mamma ha mangiato questi cibi anche durante la gravidanza il bimbo ha già imparato a conoscere quei sapori tramite il liquido amniotico.

La cosa importante dunque è osservare la reazione del bambino: se vedete che rifiuta la tetta o è infastidito… allora cercate di ridurre le porzioni di questo alimento al minimo, se proprio non volete rinunciarvi!

E la birra? “Bevila che fa latte!” mi consigliava mia madre. E anche questa cosa… non è vera.
Mio marito, scherzando, diceva sempre che questa frase l’ha inventata una neo-mamma tedesca ubriacona per non rinunciare al sorsetto di bionda!

La birra è alcolica quindi va consumata con grande moderazione, esattamente come il vino!

Insomma tutto… con misura!

Un’ultima cosa: in allattamento sicuramente avrete più fame e più sete. Assecondate le richieste del vostro corpo.

Bevete acqua per dissetarvi e fate qualche spuntino in più. Chi allatta in genere consuma circa 500-800 calorie in più al giorno!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

32 risposte a “Le neo-mamme che allattano cosa possono mangiare e cosa devono evitare?

  1. Fin quando non ho partorito (ahimè,alla 31ma settimana di gravidanza),ho mangiato tutto quel che potevo mangiare,stando attenta alla quantità,e non avendo avuto la toxo ho dovuto eliminare qualche alimento… Dopo la nascita della piccola,tiravo il latte ogni 3 ore,e tutte le infermiere e le dottoresse della TIN mi dicevano di mangiare come mangiavo durante la gravidanza.Avrei voluto seguire il loro consiglio,ma purtroppo mio marito e sua sorella insistevano per non farmi mangiare certe cose,ed io da neo mamma inesperta per un pò ho dato loro retta,poi…BASTA! ho ricominciato a mangiare come prima che nascesse,e non ha avuto problemi di coliche per fortuna,ed ora, a 2 anni,mangia tutto,verdure comprese!!!

  2. Ciai a tutte io sto alla 36sett durante turra la gravidanza hi mangiato sempre di tutto e nn ho passati la toxo. Ma stiami benissimo

  3. Buongiorno, il mese scorso e’ nata mia figlia. e da un paio di giorni fa la cacca molto liquida, siamo stati dalla dottoressa che la segue e lei ci ha prescritto di dargli il smecta polvere per 3 giorni, mio marito gli ha dato il smecta solo per un giorno, anche perche ha visto che la bimba non ha fatto piu’ la cacca, Vuoi cosa ne dite devo riprovare a dargli di nuovo il smecta e stavolta per 3 giorni anche se non fa la cacca? Una domanda io quando ero incinta mangiavo il cioccolato e la pizza, ora che la bimba e’ nata e possibile che non la digerisca e quindi ha la diarea?Grazie in anticipo

  4. @Martina: non volevo mettere in discussione le proprieta’ della salvia, sono sicura che quello che scrivi sia vero, volevo solo dire che nella norma il latte va via da solo quando i bimbi non succhiano piu’…pero’ certo nel caso di problemi prima di ricorrere a medicine molto meglio provare con i metodi naturali

  5. @silviafede: la salvia contiene una naturale forma di estrogeni che può ridurre la produzione di latte,questo è quel che so io e che potete accertarvene facilmente sul web,infatti è sconsigliata in caso di mastite. Certamente il latte diminuisce pian piano con la riduzione delle poppate fino alla mancata suzione da parte del bambino e così , come natura vuole sparisce gradatamente.
    Non tutte magari son fortunate come te e il latte non sempre se ne va via nel giro di poco,tante come me hanno rischiato la mastite,(cosa che non auguro a nessuno),e il mio ero un consiglio per aver un ‘aiuto in più da parte della natura,senza ricorrere a medicinali!
    Martina

  6. uguale come silviafede. man mano ke fede ha smesso di prendere il latte (sostituito dal cibo) il latte è via via diminuito … qnd non ho più allattato è sparito da solo senza problemi e senza medicine!

  7. @Martina: il latte si riforma con la suzione, ovvero se il bambino non succhia piu’ piano piano va via salvia o non salvia…anche io ho allattato quasi 12 mesi, quando ho smesso non ho preso medicine ed il latte se n’e’ andato completamente nel giro di poco

  8. Ciao,quel che posso dirvi io è di NON MANGIARE LA SALVIA,questo è quel che so io,infatti se fate una rapida ricerca potete trovare facilmente che RIDUCE LA PRODUZIONE DI LATTE…..Io ho allattato tutti e tre i miei bimbi e per smettere non ho preso medicine, semplicemente consigliata dalla mia pediatra ho iniziato a mangiare frequentemente cibi con salvia.Non è stata na soluzione rapidissima ma alla fine è andato via.
    Un altro consiglio è di assumere magari degli integratori naturali per aumentare e regolarizzare la montata:io ho usato Evamilk e mi son trovata bene.ciao a tutte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *