Gravidanza, ecco i falsi miti da sfatare: dal caffè, al sushi, al bagno caldo, ai viaggi in aereo

La settimana scorsa abbiamo parlato delle neo-mamme e di cosa possono o non possono mangiare in allattamento.
Oggi facciamo un piccolo salto indietro e parliamo dei falsi miti da sfatare per chi ha ancora il pancione.
Per esempio: quando si è incinta si può bere il caffè? Si può fare il bagno caldo? Si può viaggiare in aereo?

Sono tante le domande e le credenze che aleggiano intorno alla gravidanza e spesso sono infondate.
Ecco perchè tre ginecologhe californiane hanno deciso di mettere tutto nero su bianco in un libro, ‘The Mommy Docs Ultimate Guide to Pregnancy and Birth’ (ossia la Guida definitiva per le mamme alla gravidanza e alla nascita), per dissipare ogni dubbio alle signore in dolce attesa.

E allora ecco alcuni dei luoghi comuni più diffusi.

1. Il burro di cacao previene i segni delle smagliature?
Falso
, rende la pelle più sensibile e in alcuni casi si possono avere reazioni allergiche.
2.  Non si può volare nel primo e ultimo trimestre di gestazione:
Falso
. Si può prendere l’aereo tutte le volte che si vuole. Alcune compagnie aeree non fanno volare nell’ultimo trimestre per paura che si partorisca a bordo, costringendo all’atterraggio.
3. Non accarezzare gatti durante la gravidanza:
Falso
, anche se è bene non entrare in contatto con gli escrementi del gatto per il rischio di prendersi la toxoplamosmosi.
4. Non mangiare salmone affumicato:
Falso
, è ricco di omega-3 e fa bene a mamme e feto.
5. Non mangiare sushi:
Falso
. Si può consumare, tranne che quello di sgombro, squalo e pesce spada. E non esagerare con quello di tonno.
6. Niente hot dog:
Falso
. Si possono mangiare se ben cotti.
7. Stare lontane da mobili lucidati:
Falso. (Questa giuro… non la sapevo!)
8. Non si può fare sesso:
Falso
. (Anzi… datevi da fare!)
9. No ai bagni caldi:
Vero,
meglio evitare saune, Jacuzzi o acqua con temperature molto calde.
10. Non bere caffé:
Falso
. Non si deve eccedere, ma una tazzina al giorno non fa male.
11. No alcol:
Vero
, anche se due bicchieri a settimana non sono dannosi.
12. Bisogna dormire dal lato sinistro:
Falso
, così come quello di non dormire di schiena.
13. La posizione del feto nell’utero può rivelare il sesso:
Falso, e neanche la linea sotto l’ombelico.
14. Camminare rende il parto più veloce:
Falso, può far sentire meglio. (E le scale?… salire e scendere le scale o pulire i vetri? Può servire?)
15. Le donne incinta devono mangiare per due:
Falso
. La gravidanza richiede 300 calorie extra al giorno. Quindi si mangia per uno e 1/5.
16. Un bambino più grande è più in salute:
Falso
. I bambini più grossi sono più a rischio di diabete e obesità.
17. Bere birra scura aiuta a far venire il latte:
Falso
. Può aiutare le mamme a rilassarsi.

Che dire di questi falsi miti?

Secondo me bisogna scindere le donne in attesa in due categorie: chi ha già avuto la toxoplasmosi e chi no.
Nel primo caso… concordo su tutti i punti.

Nel secondo caso, invece, beh!, personalmente ho evitato il contatto con i gatti e ho evitato i cibi crudi come insaccati, carne e pesce.
Per quanto riguarda il sushi, se fatto bene, il pesce è già stato già trattato in freezer speciali ad almeno -20 gradi per ammazzare l’Anisakis, un parassita comune che vive nell’intestino del pesce, quindi è sicuro. Ma solo se trattato bene!… Nel dubbio…

Non mi pare però che queste tre ginecologhe abbiano dato tutte le risposte a tutti i dubbi in gravidanza.

Per esempio: in gravidanza, o meglio, nell’ultimo mese si può fare la ceretta all’inguine?
Con la pancia si può andare in bicicletta? E in palestra?

La risposta a tutte queste domande è “sì se mamma e bimbo stanno bene”. Per la palestra… forse sarebbe meglio una bella piscina… vi sentirete più leggere!

Come al solito, credo che ogni caso sia diverso dall’altro, ogni pancia sia diversa e ognuna, ogni futura mamma, deve fare ciò che si sente e fino a che la salute sua e del bimbo glielo consente! … ma senza sfidare troppo la sorte. Per esempio il bungee jumping lo sconsiglierei!

Un’ultima precisazione: la gravidanza “NON E’ UNA MALATTIA”! Anzi le donne con il pancione nella maggior parte dei casi scoppiano… di salute!

Share on Facebook0Share on Google+6Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

62 risposte a “Gravidanza, ecco i falsi miti da sfatare: dal caffè, al sushi, al bagno caldo, ai viaggi in aereo

  1. Ragazze…non esageriamo!!! State tutte lì con questa fobia di gruppo della toxoplasmosi (a chi dice che 35 anni fa non si faceva caso a queste cose e poi nascevano molti bambini con problemi di salute vorrei chiedere: potresti darmi dei dati circa il numero/percentuale di bambini che oggi nasce con problemi di salute gravi legati alla toxoplasmosi???).
    Poi c’è chi fa la paternale e dice “io per la mia creatura rinuncio a una fetta di salame” (e poi mangia amuchina che è una sostanza chimica che mai andrebbe ingerita da adulti, figuriamoci con un feto…).
    Io sono negativa alla toxo dopo una vita passata con cani, gatti, uccelli, mangiando di tutto, giocando con gli insetti e con il terreno…quindi non mi sono preoccupata più di tanto di quello che mangiavo, ho vissuto la gravidanza con serenità (le verdure vanno lavate bene con l’acqua anche quando non si aspetta un bimbo ma l’amuchina è una cosa terrificante…).
    Se ci pensate con intelligenza, durante la gravidanza ci esponiamo a rischi ben più gravi (e statisticamente molto più frequenti) come avere contatti con gente che ha influenza e virus vari (che fate, non uscite più di casa o non andate a lavorare???), usare l’automobile (se dovessimo pensare ai rischi che il bimbo corre nel caso di un incidente stradale o di un semplice tamponamento non prenderemmo più la macchina), inalare smog e particelle inquinanti cancerogene sospese nell’aria delle nostre città, mangiare cibo “super sterilizzato” con amuchina ma contaminato da altre sostanza tossiche, chimiche, metalli pesanti etc.
    Cosa dovremmo fare allora per amore della nostra creatura? Chiuderci in una sfera di cristallo, non lavorare, non baciare o abbracciare i nostri cari, rimanere immobili in atmosfera protettiva???

  2. Amo il Giappone e soprattutto il sushi e non mi sono mai limitata, nemmeno quando ero incinta dei miei tre pargoletti, nel mangiarlo,quindi W IL SUSHI, secondo me uno degli alimenti più sani che esistano! Io spesso me lo preparo anche in casa, cosa si può voler di più? :)

  3. Alla fine per quanto riguarda il caffè conta la moderazione in fase di consumo, limitandosi alle 2 tazzine al giorno problemi non ne sorgono, lo confermano anche gli esperti di Caffè sul Web. Quindi lunga vita al caffè e ai nascituri! 😀

  4. @veronica: anche io non sono d’accordo con te….se è per questo anche per l’acido folico…una volta non si sapeva che importanza riveste, e che grave malattia scongiura….e così molti bambini nascevano sani, ma molti altri…! Oggi che si sa e che i medici lo fanno assumere in gravidanza….beh…malattia infantile debellata!
    Così è per tutta la medicina…infantti si è abbassata la mortalità infantile, infatti non si muore quasi più di parto, infatti si salavno vite e si scongiurano malattie…..
    Quindi…..invece di affidarsi alla fortuna, stile roulette russa, si previene!
    Poi, detto questo, non si deve esagerare, e bisogna distinguere tra prevenzione necessaria, accortezza indispendabile e…inutile fisima! Quelle che in gravidanza non fanno nemmeno il bagno in piscina perchè potrebbe nuocere….ecco insomma….a queste persone dico quello che dici tu: rilassatevi! La gravidanza è un momento delicato e particolare ma…..naturale!!

  5. @Veronica:anche mia madre per tutte e tre le gravidanze ha mangiato di tutto,ma si parla di 35 anni fa ormai,quando sono nata io…e grazie al cielo,siamo nati tutti e tre sanissimi…ti dico solo che mangiava la frutta e la verdura appena raccolte dall’orto di nonno e lavate solo con acqua…E quando sono rimasta incinta io,pensava che avrei potuto fare altrettanto…Non faceva altro che dirmi che era tutto troppo esagerato,che quando sono nata io (quasi 35 anni fa),non c’erano tutte le restrizioni alimentari di oggi,eppure sono nata sanissima…Nemmeno io ho avuto la toxo,e con la paura che alla mia bimba potesse succedere qualcosa,ho seguito alla lettera i consigli del mio ginecologo. E credo che pure in previsione di una seconda gravidanza,farei la stessa cosa. Adoro i salumi,e per i 7 mesi che ho portato mia figlia in grembo,non ne ho sentito la mancanza…mi stufava solo il fatto di dover lavare benissimo frutta e verdura e dover mangiare la carne ben cotta…mio marito arrivava persino ad aprire in due un hamburgher pur di cuocerlo bene!
    Non sto nè criticando nè giudicando la tua scelta di vivere questa seconda gravidanza meno ansiosamente,però credo che un pochino di attenzione in più non faccia male…

  6. @Veronica: 30 anni, quando nascevano bambini con problemi o malformazioni, non si sapeva cosa avesse potuto provocarle. Ora invece, grazie al cielo si sa e, giocare con il destino, per me, è pura incoscienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *