I conflitti di coppia che danneggiano il bambino

genitori-litigioQualche settimana fa con la dottoressa Francesca Santarelli abbiamo parlato di separazione e di come comunicare la decisione ai figli.
Oggi continuiamo a parlare dello stesso argomento, ma ci poniamo da un altro punto di vista: quello del figlio.
Come possiamo limitare i danni? Come possiamo far vivere questa esperienza ai figli riducendo al massimo le sofferenze? E come possiamo capire se stanno soffrendo?
Ecco cosa ci dice la psicologa Santarelli:

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

E se mamma e papà decidono di lasciarsi?

divorzio_litigi_genitori_

Può capitare nella vita di una famiglia che litigi e incomprensioni, stress e nervosismo, portino la coppia a scoppiare.
La separazione, anche se dolorosa, talvolta è l’unica soluzione.
Ma come comunicare questa decisione ai figli? E quando?
Ecco alcuni utili consigli della psicologa Santarelli per affrontare nel migliore dei modi questa difficile prova: Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Quando i bambini balbettano

Ultimamente sono arrivate tante email e commenti da parte di genitori preoccupati perché i loro figli, da un giorno all’altro, hanno cominciato a balbettare.
La domanda più frequente che ci rivolgono è: “Si tratta di un disturbo momentaneo o bisogna intervenire?”
Ho chiesto alla nostra psicologa Francesca Santarelli di rispondere a questa domanda e di spiegarci meglio perché i bambini balbettano.
Ecco cosa ci ha risposto:

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Buon Compleanno Marco: nove anni!!!

9Questa notte è stata lunga. Mi sono svegliata mille volte e forse non sono riuscita neppure a dormire. Ero in uno strano stato di dormiveglia. Mille ricordi che si rincorrevano nella mia testa.
Pensavo e ripensavo a nove anni fa, quando in piena notte, alle 3 e mezza, venne alla luce Marco, il mio primo re.
Quel giorno insieme a lui nacque anche una mamma. E un grande papà.
Nel silenzio della notte ho ripensato a quelle forti emozioni vissute quel giorno.
Era così piccolo, così fragile. Due gambine minute e le lunghe dita delle mani racchiuse in due piccoli pugni. Aveva gli occhi ancora gonfi e un po’ tumefatti. Venire alla luce non era stata neanche per lui una passeggiata. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

“I medici che sconsigliano i vaccini rischiano la radiazione”

Se c’è un argomento che ha sollevato e che continua a sollevare polveroni e polemiche anche su questo blog è quello delle vaccinazioni.
“Vaccino sì, o vaccini no?”. Dalla risposta che diamo a questa domanda e dalla decisione che prendiamo dipende la salute dei nostri figli.

Le voci e le opinioni che si sentono in giro sono tante. Racconti che a volte fanno rabbrividire. E tutti noi ci chiediamo: “C’è davvero un legame tra il vaccino e l’autismo oppure è solo un falso mito da sfatare?”.
In realtà negli ultimi anni delle sentenze hanno dato ragione ad alcuni genitori che hanno fatto causa per i danni subiti dai figli. Danni emersi subito dopo le vaccinazioni.
Allora… forse… la nostra paura non è proprio infondata

Al momento c’è solo un dato certo: numeri alla mano, c’è un preoccupante calo delle vaccinazioni.
Calo che ha portato la Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) a scendere in campo.
E’ stato presentato un documento in cui si scrive nero su bianco che i medici che sconsigliano i vaccini infrangono il codice deontologico, e vanno incontro a procedimenti disciplinari che possono arrivare alla radiazione.
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Ecco come scrive chi ha complessi di inferiorità

livaIn una società competitiva, nella quale è importante apparire e vendersi al meglio, spesso anche al di là delle effettive capacità, non poche persone si trovano a disagio.

E’ un disagio che nasce dal confronto con il collega o con il vicino di casa e può degenerare in un vero e proprio complesso di inferiorità, che traspare anche dalla scrittura.

Come si fa a riconoscere chi vive un complesso di inferiorità?

Ce lo spiega la nostra grafologa Candida Livatino:
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Capitolo chiuso!

30 giugno 2016.

Stamattina quando ho varcato la soglia della scuola materna ho pensato: “Siamo proprio alle fine. Alla fine di un percorso straordinario che ha dato tanto ai miei figli e anche a noi”.

Ho salutato le due maestre, nascondendo palesemente l’emozione. Le ho abbracciate sperando di rivederle in altri contesti.
Poi ho salutato Rita, la bidella. Un vero pilastro in quella piccola scuola. La mamma di tutti i bambini.  Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Che fare quanto un bambino morde o graffia?

Don't worry! No nose was hurt during this session :) It was a really unxpected but tender friendly nose bte. These kids are still best friends :)

 

Quante volte vi è capitato di andare a prendere vostro figlio da nido o dalla materna e di trovarlo con un bel morso sul braccio, sulla gamba…
O al contrario, avete mai visto vostro figlio tirare i capelli, graffiare o mordere altri bambini?
Come vi siete comportati? Avete rimproverato il bambino? Lo avete allontanato? Avete fatto finta di nulla?

Oggi con la nostra Psicologa Amica parliamo proprio di morsi, o meglio di come intervenire e cosa fare quando ci troviamo in situazioni di questo tipo!

Ecco cosa ci consiglia Francesca Santarelli: Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page