23 apr

Aiuto! Ha imparato a dire le parolacce!

A me, ogni tanto, qualche parolina che dalla bocca di rosa di una donna non dovrebbe uscire mai… scappa!
Qualche imprecazione qua e là quando le cose non vanno come avrei voluto, oppure quando sono particolarmente incavolata e non ho il cervello collegato alla lingua. Insomma in quelle occasioni non mi sento di dare il buon esempio ai miei figli, ma ahimè capita.
E loro sono super attenti e mi rimproverano all’istante: “Mamma, hai detto una parolaccia”.
Ma capita anche che dalla loro boccuccia, di tanto in tanto, venga fuori qualche “suono” sgradevole che in casa non è mai stato emesso. E sanno perfettamente che hanno fatto qualcosa di “severamente vietato”.

E allora che si fa? Se i bambini dicono le parolacce, come dobbiamo reagire? Ce lo spiega la nostra Psicologa Amica, la dottoressa Francesca Santarelli.

Leggi il resto di questo articolo »

La Psicologa amica

22 apr

I bambini, le vacanze e i compiti: come organizzare il tutto? Tata Lucia

Che cosa vuol dire per i bambini essere in vacanza? E se hanno i compiti da fare come dobbiamo organizzare il loro tempo?

A queste domande risponde Lucia Rizzi, più conosciuta come Tata Lucia: “Qui vale il vecchissimo detto: prima il dovere poi il piacere. Quindi appena svegli si fanno i compiti e dopo si fanno tutte le attività che sono state organizzate per la giornata, come le uscite, i giochi e quant’altro. Leggi il resto di questo articolo »

Il mondo del bambino

18 apr

Buona Pasqua a tutti

pasqua

Auguri di Buona Pasqua a tutti voi e alle vostre famiglie.

E ai vostri bambini: buona caccia alle uova di Easter Bunny!

Ne approfitto per ringraziare anche tutti coloro che mi hanno inviato gli auguri via e.mail.
Come sempre siete troppo gentili con me :)

BUONA PASQUA!!!! 

Viva la mamma

18 apr

Qual è il colore preferito di tuo figlio?

 

I colori sono emozioni. E  anche la scelta del colore esprime un lato della personalità di ognuno di noi. Anche dei bambini.
Qual è il colore preferito di tuo figlio?
La nostra grafologa Candida Livatino ci svela il significato dei colori principali: rosso, rosa, arancione, verde, nero e blu.
Leggi il resto di questo articolo »

Candida Livatino

17 apr

L’importanza del gioco simbolico

I miei figli hanno un gioco preferito: i travestimenti.
Hanno un cestone pieno di vestiti e maschere che loro indossano e abbinano in modo diverso interpretando ogni volta personaggi diversi.
E così il vestito di superman diventa quello di un astronauta, una maglietta bianca diventa quella del cuoco e una sporca di colori, quella di un pittore.
E poi ci sono anche i personaggi inventati che arrivano da pianeti diversi. Oppure i vicini di casa di Luca (che notoriamente si è trasferito a Vagnese, il paese inventato dal fratello!).
Io spesso, facendo finta di nulla, li ascolto. E mi chiedo: “Ma da dove arriva tutta questa fantasia? Beati loro!”

In realtà, quello dei travestimenti e del gioco simbolico in generale, lo hanno imparato al nido. Lo fanno da piccolissimi.
E serve loro più di quanto noi non possiamo immaginare.

Di questo, dell’importanza del gioco simbolico, parla oggi la nostra psicologa amica, la dottoressa Francesca Santarelli: Leggi il resto di questo articolo »

La Psicologa amica

16 apr

Come salvare un bambino dal soffocamento

“A Caltanissetta bimbo muore per un rigurgito di latte”, “Novara, bimbo di tre anni soffocato da una caramella”, di notizie come queste, purtroppo, ne ne sentono tante.
Con i bambini piccoli il pericolo è ovunque e in ogni momento:  fuori ma anche in casa.
Pietruzze, bottoni, caramelle, monete, tappi, palline di gomma, palloncini scoppiati, pile al litio, ma anche i giocattoli che si smontano, arachidi, noccioline, caramelle, prosciutto crudo: tutto potrebbe essere un potenziale “bocconcino della morte”.

Ne abbiamo parlato tante e tante volte. Ma mai come in questo caso “repetita iuvant” e approfitto della presenza del prof. Marco Squicciarini, ospite di Federica Panicucci a Mattino5, per riproporvi le manovre di disostruzione pediatrica. Leggi il resto di questo articolo »

Viva la mamma

15 apr

Un viaggio alla scoperta degli abissi del mare

Marco con i delfini

Ci sono dei viaggi, delle gite, delle escursioni che una volta fatte e finite non lasciano traccia dentro di noi e vanno nel dimenticatoio. Ci sono, invece, altre esperienze che si guadagnano uno spazio nella nostra memoria e vengono custodite gelosamente, pronte a riaffiorare come bellissimi ricordi ad ogni occasione.
Ebbene, il weekend all’Acquario Village di Genova si è conquistato a pieno titolo e diritto un posto in quest’ultima categoria.

Ma con un’accezione (molto positiva): non è un’esperienza irripetibile, anzi. Sono certa che la rifaremo ancora tante altre volte negli anni, perché non è piaciuta solo bambini, ma anche ai “bambinoni”, ossia alla mamma e al papà dei bambini!

Non so se da queste righe trapela tutto il mio entusiasmo. Ma vi assicuro che ne è valsa davvero la pena!

Cercherò di essere il più obiettiva possibile. Leggi il resto di questo articolo »

Viva la mamma

14 apr

Elenoire Casalegno, una mamma alle prese con una figlia adolescente. L’intervista

Hotel Boscolo Presentazione Profumo di Elenoire Casalegno,

 

Oggi Rossella Martinelli ci propone un’intervista ad una donna tanto bella, quando forte, determinata e intelligente: Elenoire Casalegno.
Lei, che a breve convolerà a nozze, si racconta in veste di mamma.
Una mamma che ha rischiato di perdere la sua bambina Swami, quando ancora era nella pancia. E che quotidianamente si mette in discussione, chiedendosi se stia facendo bene il suo lavoro di genitore.

A voi: Leggi il resto di questo articolo »

Le interviste di Rossella

11 apr

La scrittura dei mancini

candida_livatino_matteo

A casa mia i mancini abbondano ( :) ). Mio marito è mancino e anche Luca è mancino. Solo che mio marito è stato costretta da piccolo a scrivere con la destra, mentre Luca scarabocchia con la sinistra, mangia con la sinistra, fa tutto con la sinistra.

Sul perché alcune persone siano mancine
 ne abbiamo parlato con la psicologa amica Francesca Santarelli. E abbiamo anche sfatato il mito dei mancini più intelligenti dei destrorsi. 

Oggi con la nostra grafologa Candida Livatino, invece, analizzeremo la scrittura dei mancini.

Devo essere sincera (e non me ne vogliano i mancini): di persone che scrivono con la mano sinistra ne ho conosciute tante, ma di belle grafie ne ho viste poche.  Candida Livatino ci spiega perché:

Leggi il resto di questo articolo »

Candida Livatino

10 apr

Bambini in ospedale, il vademecum per i genitori

bambina_ospedale_mamma

Bambini in ospedale, il vademecum per i genitori.
Già il titolo di questa agenzia è tutto un programma.
La cosa che mi ha fatto pensare è proprio che il titolo. Senza ombra di dubbio il vademecum è stato scritto per i genitori. Forse perché sono loro che ne hanno bisogno, che devono essere “educati”? O perché i bambini, sopratutto se piccoli, non sanno ancora leggere?
Domande idiote a parte, quando si tratta della salute dei propri figli, spesso, mamma e papà vanno in panico. Anche se il problema è chiaramente risolvibile, l’ansia spesso prende il sopravvento e il coraggio se ne va in cantina.

Ma come ci si deve organizzare? Quali sono le cose da tenere a mente?

L’associazione Amici del Bambino malato onlus ha realizzato un vademecum con 10 punti fondamentali.

”Quando ci si trova davanti alla necessità di ricoverare il proprio bambino – ha spiegato Susanna Esposito, presidente dell’associazione – spesso i genitori vengono assaliti da ansie e paure che trasmettono, inevitabilmente, ai loro figli. E’ importante che siano ben preparati su come affrontare al meglio la situazione”.

Ecco di seguito i 10 punti del vademecum: Leggi il resto di questo articolo »

La salute del bambino