Un dolore sordo… quando si perde un bambino

Un attimo, un solo attimo e poi… non c’è più! In un solo secondo tutti i sogni si infrangono. La tristezza prende il sopravvento. I sensi di colpa seguono a ruota: avrò fatto qualcosa? Un movimento sbagliato? E poi la paura. Tanta. Di non riuscire più.
Un dolore sordo. Intimo. Profondo. Indescrivibile. Che rimane dentro… a vita.
Come dirlo a quello che doveva essere il futuro papà? E ai quelli che dovevano essere i futuri nonni? E al mondo intero?
Buio. Non hai voglia di parlare con nessuno. Non hai voglia di parlarne. Ma senti gli sguardi di tutti puntati addosso. Quel sentimento di compassione…insopportabile. Pensi: “Ma che cosa ne possono sapere loro?”.

Tutta quella felicità, immensa, infinita, di qualche giorno prima è svanita di colpo. E’ bastata una ecografia e una frase del ginecologo: “Non c’è più il battito”, per far naufragare tutti i sogni.

Eppure nella testa, come un bombardamento ininterrotto, si ripresentano tutte le scene: il test, le due striscette rosse, la faccia sbalordita, stupefatta e smarrita al tempo stesso del futuro papà.

Ormai quella vita che si era aggrappata con le unghie nel grembo era diventato l’unico pensiero. Il primo saluto al mattino. L’ultimo bacio prima di dormire.
Ed ora? Il vuoto. Il nulla.

E poi? Sul poi… non hai la forza per pensarci.
Solo il timore che possa riaccadere e la sicurezza di non essere in grado di sopportare ancora tanto dolore.

Silenzio.

Perché questo post? E’ accaduto ad una mia amica ultimamente. E a tante mie amiche prima di lei.
E’ successo anche a me. Più volte.

So che cosa si prova. Lo so, perché ci sono passata. Diversi anni fa.
E lo sanno in tante, tantissime. Più di quanto pensiamo.
Ma, e con questo non voglio essere retorica, non bisogna abbattersi. Bisogna guardare oltre. Essere ottimiste e convinte che la volta successiva sarà quella buona!
Sarà così!

In bocca al lupo a tutte coloro che stanno vivendo questa esperienza…

Se avete qualche secondo da spendere, vi consiglio di leggere l’articolo che la Psicologa amica, la dottoressa Francesca Santarelli, ha scritto per noi su questo tema. Vi assicuro che merita.
Ecco il link: “Il dolore di quando si perde un bambino….”

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

442 risposte a “Un dolore sordo… quando si perde un bambino

  1. Ciao anche io, dopo una gravidanza perfetta, alla 36 settimana ho perso il mio bambino a causa di due nodi di cordone. Questo due mesi fá. Ancora é vivo in me il brutto ricordo di quel giorno che mai dimenticheró, soprattutto quando mi dissero: ” il bambino non ha più il battito del cuore”. Se dovessi avere un altro bambino, rispondo a te, Angelo mio, non gli darei lo stesso nome, perché comunque lui era Marco e non potrebbe esserlo nessun altro.

  2. Salve a tutte le mamme!! Anche io come te Emma ho perso il mio piccolo amore al 36 settimane dopo una gravidanza perfetta senza nessun disturbo ho scoperto in una visita normale che il mio piccolo cuore non batte più per la causa di nodo vero !!! È un dolore che non passa mai però dobbiamo imparare a convivere !!! Dopo un mese ero depressa che non mi importava più niente però dio ci ha aiutato con un fratellino adesso sono incinta in 5 mese ed è un maschietto ❤️❤️❤️ La paura non va mai via !! Io volevo tanto che il mio piccolo angelo si chiamasse Daniel e adesso che è in arrivò il suo fratellino non me lo imagino con un altro nome non so cosa fare però vorrei mettere lo stesso nome ?

  3. Cara Emma anch’io ho perso la mia bimba x un nodo al cordone a 35 settimane…mi dispiace so quello che provi…è difficile andare avanti ma devi farti forza…

  4. Care mamme aspetto un bambino….sabato ho fatto il test e’ risultato positivo……..non ci speravo più’ dopo il dolore della perdita della mia bimba aurora……

  5. Ciao, sono Emma e da un mese che leggo le vostre storie cercando conforto. Purtroppo ho perso la mia bambina il 4/07/15 a 37 settimane per un nodo al cordone, un giorno prima avevo fatto o’ecografia ed era tutto più che perfetto e poi al improvviso non c’era più. Sono molto arrabbiata con il destino che avvolte e tanto infame, ma io non voglio molare e non vedo l’ora di riprovare. Spero solo che tutto vada bene anche se non lo so ancora come riuscirò a tenere a bada l’ansia. Comunque la mia bambina era perfetta 3250 e bellissima, sarà il mio angelo custode. La mamma e papà ti hanno amato per tutti i nove mesi e ti ameranno x sempre.

  6. Care amiche aspetto un bambino…oggi ho fatto il test e’ positivo….ora ho tanto paura ma sono felicissima…la mia Aurora sara’Sempre il mio primo amore il mio angioletto…che mi aiutera’ a superare tutte le difficolta’…….e le paure di questa gravidanza

  7. Ciao sono Roberta, mamma si due bimbi 10/anni e l altra cucciola 2 anni… Ad aprile la sorpresa di essere di nuovo incinta, la paura perché ho avuto problemi con i due TC….lo sconforto di stare male e poi la felicità e i progetti di un nuovo amore nella nostra vita…durato poco..senza motivo alla 4 settimana aborto spontaneo a casa…in bagno ho visto ciò che il mio cuore non dimenticherà mai…solo coaguli grossini di sange…ma quello poi si sarebbe formato in ciò che doveva essere la mia 3 gioia di vita… Solo ora capisco il dolore di una perdita per me che ha cambiato la mia vita…mio marito non lo sa di quante volte scoppio a piangere perché ho un vuoto che Nn si può spiegare, un qualcosa che mi lacera dentro…. A volte pensò di Nn poter mai dimenticare che quel piccolino che voleva crescere la sua mamma era spaventata all idea di averlo,e chissa se e per questo motivo che ha deciso di andare via…scusatemi per lo sfogo ma ora piango ancora. Ciao angioletto mio perdona la tua mamma se invece si gioire subito all arrivo che tu eri dentro me si è spaventata e piangeva.

  8. @ Sandra: innanzitutto voglio dirti che sono molto felice per te. Davvero.
    Ora devi stare però tranquilla e rilassata e non pensare a ciò che è successo (immagino non sia facile e che la ferita sarà sempre aperta). Scaccia via i brutti pensieri ma sii positiva e convinciti che andrà bene. Il tuo angelo Giorgio veglierà su di te e sul fratellino e ti darà forza. Ti auguro con tutto il cuore che tu possa stringere a te il tuo Gabriel vispo e bello come il sole. Spero che ci comunicherai la lieta novella. Forza. Un mega in bocca al lupo e un bacione.

  9. Sandra bellissimo leggerti! dirti di stare tranquilla è un eufemismo ma ti dico solo provaci x te intanto e per il tuo piccolo, parla con la ginecologa diq uello che stai passando e provando se ritieni necessario fai dei controlli in piu, ma io credo che Gabriel proprio come l’angelo proteggerà tutti voi e il piccolo Giorgio idem… ti abbraccio forte forte pe ril caldo se hai accendi condizionatore!!restiamo in attesa della bella notizia!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *