L’e.mail di Cri

Ogni giorno sulla casella di posta elettronica vivalamamma@mediaset.it arrivano tante email.
Io le leggo tutte e sempre con molta attenzione e quando  riesco rispondo.
Qualche giorno fa è arrivata questa e.mail da Cri. L’ha inviata a me, ma credo che fosse rivolta a tutti noi. Per questo (ovviamente con il suo permesso) ho deciso di pubblicarla.
Credo che offra tanti spunti di riflessione:

“Carissima Maria buongiorno,

non sapevo dove postare il mio commento per cui ti scrivo qui.

Mi presento. Sono un’assidua lettrice di questo bellissimo blog sin dall’inizio, da quando, se non erro, Rosa fece il suo primo intervento. Ho visto “passare” tanti visitatori/trici che ultimamente non commentano più (vedi Loredana, Aurelia, le varie Laura) ed altri che si sono aggiunte recentemente (ambrafi, rensie ecc.), per non dimenticare le veterane Silviafede, Vale, Ciocco, Marika ecc.. Ho sempre letto con interesse, rabbia, dispiacere, allegria le varie discussioni intavolate. Mi sono commossa nel leggere le tragedie accadute ad alcune amiche del blog (è inutile citarle), e ad altre che hanno affrontato o stanno tutt’ora affrontando malattie e via di seguito. Mi sono divertita nel leggere i commenti dei vs. bimbi.  Praticamente mi sembra di conoscervi da sempre.

Ho sempre trovato spunti interessantissimi anche se spesso gli argomenti trattati e di cui discutevate, da me erano stati già affrontati (spannolinamento, ciuccio, notti insonne) visto che le mie figlie sono un tantino più gradi dei vs. bambini per intenderci 1° media e 4° elem. Detto ciò non ho mai commentato principalmente per due motivi:
1) non perché volessi snobbare il blog stesso ma semplicemente perché credo che la mia opinione non interessi granché

2) in alcune discussioni mi sono sentita ferita e punta nel vivo da alcuni commenti al vetriolo rivolti ad alcuni commentatori, principalmente saltuari, quasi fossero rivolti a me (argomento aborto in primis, allattamento, nido, materna ecc.) e siccome ho un carattere “battagliero” non mi andava di commentare.

Si probabilmente è proprio questo il punto: alcune volte, delle commentatrici non riescono a percepire il “male”, sicuramente involontario, che fanno con le loro parole, probabilmente perché con una tastiera diventa difficile spiegarsi. O forse perché si è creato un gruppo coeso che in troppe occasioni non permette “intromissioni”. In più occasioni avete commentato l’aborto, ma a prescindere dal modo di vedere la cosa in se, non c’è stato nessuno che ha affrontato l’argomento da un altro punto di vista che non fosse quello di non aver usato i contraccettivi o per violenze. Eppure può esserci una diversa chiave di lettura. Mi ha fatto male leggere dei commenti “si perché è un rimorso che porteranno per tutta la vita”. Certo che è così ma nessuno è purtroppo riuscito ad andare oltre, non dico una parola di conforto se si è contro ma almeno cercare di “capire” e non giudicare a priori. Ci sono molte situazioni particolari in giro.

Anche se non vi conosco personalmente posso dire di adorare il modo di ragionare di Cettina, persona dolce e di carattere allo stesso tempo che non giudica ma con la sua saggezza riesce sempre a strapparmi un sorriso, anche se credo di assomigliare per modo di ragionare a Mimi, che si alcune volte esagera nei toni ma sostanzialmente dice cose che condivido. Mi fa rabbia quando alcuni scienziati le dicono “vedrai quando avrai un figlio cambierai opinione e vedrai le cose da un’altra prospettiva. Beh non è così che funziona sempre. Io ho avuto la mia prima figlia a 24 anni, prima di averla ragionavo esattamente come Mimi, dopo che l’ho avuta ragionavo esattamente come Mimi, non ho cambiato nulla di ciò che pensavo. Certo magari ho smussato gli angoli ma mi sono comportata esattamente come dicevo prima della gravidanza. Forse perché ho avuto le mie ragazze da giovane non so. Per me l’educazione è alla base di ogni rapporto lo era prima così come lo è ora che sono mamma. Le mie figlie per me sono al centro del mio mondo, ma sono consapevole che non lo sono nel mondo degli altri. Ecco è proprio per questo che non ho mai commentato.
Questa è la diversità.
Spesso si giustificano comportamenti in bimbi di 4/5 anni asserendo che “sono piccoli cresceranno”, beh queste affermazioni mi fanno imbestialire perché mia figlia è stata vittima di nanerottoli/ vandali prepotenti che venivano giustificati a 360° dalle mamme sotuttoio e di cui le maestre non potevano far altro che dirmi: non possiamo fare nulla, se vengono messi in punizione i genitori corrono dalla direttrice….Ricordo un commento in particolare, ma non ricordo di chi, in cui si diceva, mio figlio non riesce a stare seduto in classe si alza spesso, vabbe dai crescerà….e la maggior parte a sostenerla…certo che crescerà come un MAIALE. Oppure quando si parlava di recita di Natale si o recita no e delle mamme che dovevano cercare di convincere le insegnanti, beh io non mi sarei mai permessa anche se non fossi stata d’accordo perché per me le insegnanti nel momento in cui i bambini varcano la porta della scuola devono “comandare” ed essere libere di agire in maniera giusta o sbagliata che sia.

Sai io ho delle conoscenti che come me leggono il blog ma che non commentano perché anche loro spesso si sentono “tagliate fuori” dalle discussioni. Solo in rare occasioni ho letto post riferiti a figli in preadolescenza e mi sembra di ricordare che ci furono solamente un paio di commenti e nessuno che suggerì qualcosa a queste mamme dubbiose (come me del resto), certo non si può commentare ciò che non si conosce ma in determinate occasioni aiuterebbe avere un diverso punto di vista magari più “lucido” del proprio.

Secondo me la tua collega quando ti ha detto “famiglie del mulino bianco” volesse riferirsi proprio a questo modo di pensare, argomento che mi tocca commento, problemi di altri…chissenefrega! Ma forse mi sbaglio, anzi è certo.

Potrei citare altri argomenti che mi hanno “preso” più di altri ma non lo farò perché quel che è passato è passato.

Scusami Maria e per la prolissità del commento, probabilmente primo ed ultimo, e se ti ho annoiato (non era nelle mie intenzioni) non volevo giudicare nessuno ma solo esternare il mio pensiero anche se contorto e “fuori dal coro”.

Comunque sia ti e vi ammiro molto ugualmente perché siete delle mamme in PRIMA LINEA come me.

Con moltissima stima…Cri”

 

Che dire: la prima parte della lettera mi ha fatto ripercorrere questi anni trascorsi insieme a voi. Effettivamente ne abbiamo dette di cose.

Mi sono fermata a riflettere sul “gruppo coeso che in troppe occasioni non permette “intromissioni””. Effettivamente anche in altre e.mail ho letto la stessa osservazione.
Ma facciamo davvero quadrato? Io ho sempre desiderato un blog aperto a tutti, in grado di accogliere qualsiasi opinione (purché non lesiva della dignità altrui). Questo perché credo fermamente che siano la diversità di opinioni e il dialogo a portare accrescimento alle nostre coscienze e magari, in alcune occasioni, a farci anche cambiare idea!

In ogni caso GRAZIE CRI per questa e.mail.

Spero di leggere ancora in futuro i tuoi commenti sul blog e spero che siano per tutti noi spunto di riflessione e discussione!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

28 risposte a “L’e.mail di Cri

  1. anche io leggo da tantissimo il blog, ultimamente non riesco sempre a commentare….a volte non so cosa dire….a volte avrei così tanto da dire ke preferisco tacere….
    una cosa è certa……….questo blog ormai è un punto di riferimento….un gruppo di amiche con cui si può parlare tranquillamente….credo ke sia un bellissimo gruppo, e questo è molto bello …. ma nn credo sia vero ke diciamo sempre le cose uguali, anzi…spesso abbiamo idee diverse, come è giusto ke sia…………nn mi sembra ke nessuno sia mai stato criticato se aveva un’opinione diversa….le critiche sono solo, eventualmente, per il modo ….
    qnd siamo riuscite ad incontrarci con silviafede vale e ciocco è stato molto bello….sembrava proprio di conoscersi davvero!!!! ora con alcune grazie a fb ci si vede…ci si commenta…..anzi….devo dire ke a volte scambio più commenti con le “amiche del blog” ke con alcune vecchie amiche 😉

  2. Mi fa piacere sentire questo -grazie Maria, e dai comunque quel che conta e’ leggere le diverse opinioni e idee- cosi come le informazioni molto utili -e davvero a volte ci sono dei dettagli di cui non sapevo nemmeno l’esistenza, e che poi ho imparato dalle amiche qui 🙂 (non avendo ancora dei figli) e quindi andate avanti cosi ragazze; e vorrei dire a Ransie che mi sono trovata molto nel racconto della sua adolescenza: e mi ha fatto capire anche molte cose sul mio di percorso.

  3. Ciao Maria e ciao CRI, sono contenta che Maria abbia pubblicato la tua mail, mi fa piacere che ricordi il mio primo commento, Maria la ritengo una personale speciale, buffa e sincera di lei ti puoi fidare. Per quanto mi riguarda non credo sia un blog chiuso, però con il fatto che ci sono nickname e non un volto io a volte faccio fatica a ricordare la persona e “la sua storia” ovviamente partecipando al blog ogni gg, come facevo tempo fa, era più semplice, ma da quando a lavoro non riesco il tempo è poco e a volte mi perdo nei tanti commenti, c’è anche da dire che da quando è nato Manuel sono un po’ più rimba ;-).
    Con alcune amiche l’amicizia su Facebook anche quella mi ha aiutato, a riconoscere un volto, però credo che ognuna di noi si debba sentire libera di commentare di entrare a far parte di una grande famiglia, i quando a casa parlo di voi con mio marito ormai vi chiamo per nome e non dico più l’amica del blog 🙂 un abbraccio

  4. dai allora abbiamo delle chiamiamole new entry!! been!!!il confronto e il dialogo credo senza peccare di falsa modestia sono il cavallo di battaglia x il quale ho scelto anni fa questo blog quindi scrivete ragazze i commenti sono sempre utili intyeressanti per tutti e sinceramente ho spesssissimo trovato piu aiuto qui che dal pediatra!!!!

  5. Ciao ragazze/mamme anch’io vi leggo da anni e mi piace molto il blog e ho anche provato a commentare un paio di volte ma in entrambi I casi il mio commento non era stato pubblicato -nonostante parlavo solo della mia esperienza e non giudicavo / menzionavo nessun’altra persona o commento fatto – purtroppo questa mi e’ arrivato come un “non sei la benvenuta qui”- forse perche’ ho un’esperienza molto diversa essendo straniera- e quindi non in sintonia con il resto, non saprei. Comunque sia ho continuato a leggervi ed essendo una nuova sposa ho imparato molte cose utili e vi ringrazio per questo. Anche a me piace particolarmente Cettina perche’ e’ semplice e mi ricorda molto le mie zie. Baci a tutte (spero arrivino questa volta)

    • @Didi: ti assicuro che non mi è arrivato alcun commento da parte tua.
      Non ho mai cancellato nulla senza giusta causa (parolacce, bestemmie, insulti, etc. E non credo sia assolutamente il tuo caso). E le volte in cui l’ho fatto ho avvisato il mittente con una mail.

  6. E’ da stamattina che vorrei scrivere ma tra un lavoro e l’altro sono solo riuscita a leggervi avidamente e basta…anche io sono tra le lettrici / scrittrici recenti e se un punto in comune con Cri l’ho avuto (la percezione di un gruppo esistente da tempo che fa un pò da colonna portante al blog) devo dire, poi, di essermi sentita ben accolta da tutte. Devo riconoscere, e me ne scuso, di essere entrata in questo blog non esattamente in punta di piedi ma con un commento abbastanza vivace e senza neppure presentarmi (ricordo che l’argomento era sui cambiamneti della coppia quando arriva un figlio). In realtà non mi sono mai presentata in questi 7 mesi e non per cattiva educazione, solo per paura,perchè scrivendo delle cose abbastanza personali e a volte parlando di questioni private anche riguardo alcuni membri della famiglia di mio marito, non vorrei correre il rischio che qualcuna della città in cui vivo e che legge possa risalire a me facendo 2+2 (ecco il perchè anche di un nickname che non ha niente a che fare col mio nome e il perchè non abbia mai detto dove abito). Non soffro di manie di persecuzione ma preferisco così… Per il resto, proprio perchè nessuno sa chi sono – spero -, posso esprimermi in serenità e trasparenza, senza dover compiacere nessuno o seguire a ruota qualcun altro solo per far parte del “gruppo”. Ricordo agli inizi di aver avuto dei pareri discordanti proprio con SilviaFede e anche con Mimi, ma poi credo (e spero) di esserci chiarite. Trovo entrambe “tutte d’un pezzo”, nel senso che traspare la loro forza di carattere e di opinione come si capisce senz’altro a primo acchitto che non si lasciano traviare da nessuno nelle loro opinioni: vanno avanti per la loro strada ed è giusto che sia così. Non nego che spesso quando leggo gli argomenti e i relativi commenti cerco sempre anche la loro opinione perchè mi sembra sempre tra quelle più obiettive. E poi sono sempre contenta di leggere Ciocco e Ginger, AmbraFI e Nives ultimamente, con Ginger e Ciocco ho avuto spesso delle similitudini e il sentirisi meno sole in certi casi è davvero consolante. Grazie a voi tutte sto imparando qualcosa di più sui bimbi, sul rapporto di coppia, su altri casi della vita che ti vengono riportati e che ti fanno riflettere. Nessuno è mai il depositario della conoscenza in tutti i campi, ma tutte, nel nostro piccolo portiamo a galla delle esperienze e le facciamo conoscere agli altri per essere di aiuto, di supporto, o anche solo per smuovere un pò le coscienze altrui e portare un nuovo punto di vista. Spiacente se a volte la mia impulsività, così come nella vita reale, mi ha fatto scrivere delle cose di getto….

  7. @Cri Cri: nessuna offesa tranquilla mi hai anzi aiutato a riflettere…so di avere un carattere spigoloso a volte ed anche di mollare difficilmente il punto quando sostengo un opinione, pero’ dentro di me mi sento aperta al contributo di tutti non esagero se dico soprattutto a chi mi aiuta a cambiare prospettiva “criticandomi” (lo metto volontariamente tra virgolette perche’ di critica non si tratta)
    Ti ringrazio per le tue parole si sente che sei un’assidua lettrice e per fortuna ci hai dato modo di conoscerti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *