Tuo figlio ha paura del buio? Aiutalo con il guardiano della notte

Cosa si fa quando il bambino comincia a manifestare delle paure? Come la paura per il lupo cattivo, la paura del buio, eccetera.
A questa domanda ha risposto Tata Francesca dallo studio di Verissimo (video).
Le paure per i bambini, ha sottolineato la tata, sono molto importanti. Sono fisiologiche e pure necessarie. Arrivano in momenti cruciali per la crescita del bambino. A otto mesi, per esempio, il piccolo comincia ad avere la paura per l’estraneo. Successivamente quella del buio, e poi ancora quella del lupo, eccetera.

Tutte queste nuove emozioni devono essere accolte e contenute da mamma e papà. Ma mai banalizzate. Non bisogna sdrammatizzare troppo, ma neppure essere eccessivamente protettivi nei confronti dei figli. Altrimenti rischieremmo di trasmettere loro anche le nostre ansie e i nostri timori.

Bisogna invece ascoltare il proprio bambino, aiutarlo ad esorcizzare queste paure.

In aiuto arriva sempre il gioco. Perché l’attività ludica è un ambiente protetto per i piccoli. Nel gioco il bambino mette in scena i momenti vissuti, la realtà, ma anche la fantasia. Mischia tutto, prova, sperimenta quello che poi fa nella vita.

E se ha paura del lupo che si può fare? Si può disegnare il lupo su un palloncino, gonfiarlo con l’elio e farlo volare nel cielo. Così va lontano.

Oppure utilizzare le storie. Le favole hanno sempre la loro valenza. Raccontare le storie in cui c’è il lupo cattivo, ma che terminano con un lieto fine. Un esempio? Arriva il papà e salva tutti!

Tutte queste cose posso servire al bambino per creare gli strumenti per proteggersi.

E se ha paura del buio e non vuole fare la nanna?
Un’idea è quello di nominare uno dei suoi peluche, magari il più grosso, “guardiano della notte”. Sarà il compagno che davanti alla porta, o alla finestra, o magari vicino al lettino, lo proteggerà durante la notte. E poi la lucina accesa e la porta aperta possono aiutarlo a far sentire mamma e papà più vicini.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

9 risposte a “Tuo figlio ha paura del buio? Aiutalo con il guardiano della notte

  1. anche i miei vogliono essere accompagnati, ma nel nostro caso non credo sia paura (visto ke capita anche ke vanno da soli) ma di “voglia di attenzione” …. cmq io di solito li accompagno, gli accendo la luce e me ne vado…..o a volte anche da noi si accompagnano i fratelli!!!!

  2. @Maria: grazie vado a leggere
    @Ale: infatti ho sentito diversi genitori parlare delle stesse paure a questa eta’, solo che non sono sicura sul comportamento da tenere, assecondarli quindi accompagnarli nelle stanze ecc oppure dopo averli rassicurati forzare la mano? Lui quando ci ho provato non si muove proprio, ad esempio dice vabbe’ la pipi la faccio dopo non mi scappa, oppure il gioco in cameretta lo prendo dopo…si rifiuta proprio! Forse l’articolo suggerito da Maria, che ora vado a rivedere, puo’ aiutarmi…

  3. @SilviaFede: Andrea fa la stessa cosa di Fede: vuole essere accompagnato ovunque, che sia in bagno, in cameretta o qualunque stanza in cui non ci sia nessuno, sia che ci sia buoio o che ci sia chiaro. Figurati che, pur di non andare da solo, si fa accompagnare anche da sua sorella (che ha solo 26 mesi e nemmeno parla praticamente ….) !!!!! Ricordo che anche mio nipote, intorno ai 4 anni, ha fatto la stessa cosa, credo che, più che essere veramente impaurito da qualcuno, sia una fase! Andrea oltre che dalle persone cattive, è impaurito dai ladri ed ha il terrore che “un gatto possa entrare in casa nostra” … senza parole!

  4. A proposito di paure anche Federico da qualche tempo ne sta esprimendo alcune…non sono piu’ paure da bimbo piccolino tipo i nostri, il lupo, ma da piu’ grande , ha paura dei ladri e degli uomini cattivi che possono farci del male. La sera in casa se deve andare in bagno o in un’altra stanza chiede di essere accompagnato, nonostante le nostre continue rassicurazioni sul fatto che in casa nostra non puo’ entrare nessuno (tra l’altro abbiamo le inferriate alle finestre e la porta blindata e gliele abbiamo fatte vedere piu’ volte) e che quando ci sono mamma e papa’ non puo’ accadergli niente di brutto.
    Lui dice di si, che ha capito, ma poi ricomincia da capo “mi accompagni in bagno? rimani fuori dalla porta non te en andare fino a che non ho finito…” e cosi’ via. Sono quasi sicura che qualche amichetto abbia raccontato qualche storia vera o inventata di ladri , ecc pero’ se glielo chiedo non mi risponde…qualcna di voi ha consigli da darmi? Per il momento lo rassicuro pero’ non insisto per fargli fare le cose da solo non vorrei peggiorare la situazione…

  5. Salve sono la mamma di Andrea 9 anni e Alice 6, 5 mesi fa e’ morto mio suocero e i miei bambini hanno reagito diversamente.. Alice ne ha parlato subito tantissimo ha pianto e ha voluto sapere.., Andrea invece si e’ chiuso a ricci piangendo solo una volta a distanza di un paio di mesi! Non so se e’ per questo motivo ma Andrea da un un po’ di tempo non dorme più tranquillamente , si sveglia di notte e vuole venire nel lettone con noi!! Ho provato più volte a parlarci e tranquillizzarlo ma lui dice di sentire strani rumori e di aver visto un uomo in fondo al suo letto! Non so come tranquillizzarlo !! L’ho fatto dormire nel mio letto, sono stata con lui in camera ci ho parlato e mi sono arrabbiata! Vi prego datemi un consiglio! Mi dispiace vederlo così in ansia!!! Grazie Marta!!

  6. Mia figlia ha una paura folle del buio. Il problema è che ha già 13 anni. Sono costretta ancora adesso a farla dormire con me mettendo il mio compagno nel suo lettino. La paura è tale che riesce, quando è ora di andare a letto, a farsi venire il vomito se non è più che certa che acconsentirò a farla dormire con me.

    Vorrei aiutarla anche per un discorso legato alla sua crescita ed alla sua indipendenza. Mi preoccupa anche il fatto di aver forse usato atteggiamenti sbagliati nei suoi confronti che l’hanno portata a fomentare tali paure.
    Per favore potete aiutarci?
    Grazie mille. Vanessa

  7. mia figlia che ora ha quasi 4 anni, verso i 3 ha iniziato a fare brutti sogni e ad avere paura del buio.
    abbiamo messo i suoi peluche a guardia del letto, e come per magia tutto e ‘passato.
    a volte davvero basta poco e i bambini si sentono piu’ tranquilli.
    ma ha ragione la tata, inutile banalizzare queste paure e dire che non esistono, per i bambini sono reali e nulla li convincera’ che il lupo cativo non esiste, piuttosto l’abbiamo convinta che il lupo vive nel bosco, noi in citta’, quindi d anoi non viene…

  8. Grazie avevo proprio bisogno di un consiglio per la nanna e la paura del buio perché negli ultimi giorni non ne vuol sapere di fare la nanna nella sua camera. Sogna mostri e il buio non aiuta ma non capisco il perché di questi sogni…… grazie proveró cosí

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *