Scrivete a Babbo Natale e a Rhémy de Noel, vi risponderanno!

Qualche settimana fa vi ho parlato del Babbo Natale, quello vero che abita nel Villaggio di Santa Claus, a cui poter scrivere per ricevere una lettera direttamente dalla lontana Lapponia Finlandese.
Oggi, invece, vi parlo di due iniziative un po’ più “nostrane”: i postini di Babbo Natale e Rhémy de Noel, ossia il Babbo Natale di Courmayeur.
In entrambi i casi i vostri bimbi scrivendo la letterina all’omone dal vestito rosso e la barba bianca riceveranno una bella risposta!
Certo, la busta non avrà il francobollo finlandese… ma non credo i vostri piccoli se ne accorgeranno! 😉

Cominciamo con la prima iniziativa: i postini di Babbo Natale.

Anche quest’anno Poste Italiane raccoglierà le migliaia di lettere spedite dai più piccoli a Babbo Natale. Si stima che arriveranno oltre 130mila lettere.
A leggerle, anche questa volta, ci saranno i ‘postini di Babbo Natale’, che risponderanno a tutti i bambini inviando loro anche un piccolo regalo.
Obiettivo dell’iniziativa, che si protrae ormai da oltre dieci anni, è portare ai bambini la gioia e la
sorpresa di ricevere una lettera da Babbo Natale, facendo conoscere loro anche il valore della posta come mezzo per trasmettere e custodire un’emozione.

A che indirizzo spedire la preziosa missiva? Non esiste un indirizzo reale. Quindi spazio alla fantasia, va bene tutto: da Via del Polo Nord, a Via delle Stelle, oppure, Via Lattea, Via del Cielo, Via delle Nuvole, Via delle Renne. Fate voi!

La seconda, e altrettanto stupenda, iniziativa è quella di Rhémy de Noël, il Babbo Natale del Monte Bianco.
I piccoli valdostani possono imbucare il messaggio direttamente nella speciale cassetta, interamente dedicata alla posta di Rhémy, posizionata al Jardin de l’Ange.
Tutti gli altri bambini invece potranno scrivere al seguente indirizzo:

Rhémy de Noel,
Babbo Natale di Courmayeur
V.le Monte Bianco –
11013 Courmayeur – Valle d’Aosta

Un gruppo di volontari del Natale è già al lavoro per smistare le centinaia di letterine già pervenute da ogni parte d’Italia e non solo, e permettere così a Rhémy di rispondere a tutti.

E allora non mi rimane altro che augurarvi: BUONA LETTERINA A TUTTI!

Ma se gli scrivessi un papiro io… con la mia lista di desideri quasi infinita… dite che Papa Noel mi risponderebbe?
In fondo… pure io sono l’eterna “bimba” della mia mamma 🙂

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

29 risposte a “Scrivete a Babbo Natale e a Rhémy de Noel, vi risponderanno!

  1. Caro babbonamento natale sono Agostino da Reggio calabria sono un ragazzo che ha sofferto troppo e sono sTato operato al cervello e vi ho scritto che ho ti ho scritto mdlsempre e tu non. Hai..risposto mai ti prego rispondimi Ciao tVb saluti a tutti.le renne elfine ti saluta mia mamma e mio.fratello. Ciao. Tanti . Auguri

  2. Mi dispiace ammorbarvi,ma ogni anno è così,specialmente oggi… So che ormai sono passati 13 anni,e sicuramente chi sta peggio sono i miei genitori…Io però,non riesco a non pensarci,non riesco a passare questi giorni di festa con tutta la serenità che si dovrebbe avere. In testa mi rimbombano le parole di mio padre che mi dice che lei è in coma,ed anche la testa di mio zio che accenna un “no” e mi fa capire che lei non c’è più… Non riesco proprio a superarla,questa “cosa”…a volte non riesco a parlarne nemmeno con i miei,e se ci provo,inevitabilmente mi vien da piangere e loro mi dicono “se però fai così non va bene”. Non so spiegarvi i sensi di colpa che ho,so che non ne devo avere perchè era il suo destino,ma non riesco a non averne. Mi fa male il pensiero di non averla vista,di non essere riuscita ad andare prima a casa per le vacanze di Natale e poter fare con lei tutti i regali che già avevamo deciso,mi fa male ricordare le parole di mia madre quando dopo 5 ore totali di viaggio arrivo in ospedale e mi dice che i medici non me la fanno vedere e che devo ricordarla com’era… no,non riesco a togliermele dalla mente certe cose… Se poi penso ai miei,a quello che hanno dovuto sopportare e a quello che tuttora sopportano,sto pure peggio…Loro han visto la “bambina” in ospedale,loro han deciso senza nemmeno pensarci due volte a donare i suoi organi per poter dare una nuova e buona vita ad altre persone…
    Ragazze,Maria,perdonatemi…certo questo non è il “luogo” dove parlare di questa cosa,dopotutto il post era un modo per chiedere un regalo a Babbo Natale,ed io invece,mi sto sfogando…
    Scusatemi ancora,ma oggi è una brutta giornata…Un abbraccio forte forte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *