La scrittura del narciso: lui non mette i puntini sulle “i”, ma i pallini!

 

Vi piace questa scrittura? Vi sembra chiara? Forse un po’ troppo tondeggiante? E i puntini sulle “i” vi sembrano dei pallini simpatici da vedere?
Ebbene, care mamme e cari papà, siete di fronte ad un chiaro esempio di scrittura del narciso. Di una persona che vede sè stesso al centro dell’universo e con la quale è difficile intrecciare un rapporto alla pari che duri nel tempo.
E quei pallini?
Non sono certo un buon segno.
Ce lo svela la nostra grafologa Candida Livatino. Ecco cosa ci dice:

“Carissimi genitori,
il nostro viaggio nel mondo della grafologia continua analizzando la scrittura del “narciso”.

Il narcisista è una persona egocentrica e infantile, che si sente al centro dell’universo.

La sua scrittura non può che essere concentrata interamente intorno all’IO.

Se una persona che avete conosciuto da poco vi ha dato questa impressione osservate la sua scrittura.

Se è molto bella a vedersi, ricercata ed esprime un forte senso estetico, siamo in presenza di un narciso. La ricerca del bello, se non è rivolta solo verso se stesso, non è di per sé una caratteristica negativa, anzi può essere positiva sia sul lavoro che nell’amore.

Se però, come nell’esempio che vedete, la scrittura è molto arrotondata e gli allunghi delle lettere sono poco evidenti, quasi rattrappiti,(come nella T di STARE, alta come le altre lettere), avete a che fare con una persona che ha perso il contatto con la realtà. Notate inoltre i pallini al posto dei puntini delle “i”: sono segni che evidenziano forti carenze affettive legate all’infanzia, un vuoto che la persona tenta di colmare curando se stessa in maniera maniacale.

Relazionarsi con qualcuno che non vede altri che sè stesso, che è innamorato della sua immagine, è difficile anche per le persone meglio disposte.

Un caro e affettuoso saluto.

Candida Livatino”

E ora ditemi: “State rivedendo la vostra grafia?
State verificando se siete narcisi?” 🙂

Gli altri segreti sulla grafologia li potete trovare nel libro di Candida Livatino: “I segreti della scrittura” editore: Sperling & Kupfer.

Ecco l’intervista fatta da Studio Aperto a Candida Livatino sulla presentazione del libro

Candida Livatino ha anche un sito Internet in cui racconta tutte le sue esperienze lavorative e tanto altro ancora.
Se volete sapere di più sulla nostra brava grafologa, visitate la sua pagina. L’indirizzo è :www.livatinocandida.it

 

 

7 risposte a “La scrittura del narciso: lui non mette i puntini sulle “i”, ma i pallini!

  1. i commenti letti sono il risultato di una divulgazione per forza di cose superficiale e generica di un argomento delicatissimo e vastissimo; non si dovrebbe trattarlo in questo modo, l’albero di Koch è segretissimo ad esempio, non si trova nemmeno il libro in commercio….perché? basta con questa divulgazione da supermarket, nuoce al grafologo e a chi legge.
    BASTA CON QUESTA ESIBIZONE DI MUSCOLI E DI ATTIVITA’ COMMERCIALE PER VENDERE LIBRI!

  2. La grafologia è una scienza anche se qualcuno sostiene che sia sperimentale..se fosse così subdola la chiamerebbero grafoMANZIA…e allora sarebbe tutta un’altra storia. Io comunque resto sempre più basita per come non si riesca spesso a dare la propria opinione senza essere offensivi.

  3. Non c’e’ cazzata piu grande della grafologia, e bisognerebbe stare molto attenti sia a dire certe cose che ad ascoltarle, perche fanno piu male che bene. Ma si puo definire la personalita dei una persona da come scrive??!! ma stiamo scherzando??
    Non pensate che forse la capacita di scrivere, cioe l’aver appreso dei segni e tratti tracciati con la penna su un foglio di carta siano ”semplicemente” un processo fisiologico di apprendimento neuronale ben specifico un una data area cerebreale, una sorta di imprinting di determinati gesti che facciamo con la penna sulla carta memorizzati in quella maniera da quando eravamo piccoli, e che non hanno NULLA a che vedere con la personalita’!! ognuno scrive in maniera diversa rispetto ad un’altra persona cosi come cammina o mangia o muove la bocca diversamente da un’altra persona: lo ha imparato da piccolo. Sveglia!! Le cosa vanno analizzate piu razionalmente e da un punto di vista tecnico-scientifico!!!

  4. Sono una narcisa! Grazie Candida! Oggi corro in libreria a prendere il tuo libro. Cara Candida, non passi mai dalle parti di Ferrara? MI farei far autografare il tuo libro molto volentieri. Ciao e complimenti!

  5. Buongiorno! È tanto che non mi capita sotto gli occhi una scrittura del genere… l’ho in mente ma associata a biglietti e lettere di qualche anno fa, e da parte di amiche (ragazze)… ma farò caso anche ai maschietti che mi circondano… Grazie Candida, buona giornata a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *