A 37 anni non vuole lavorare, revocato l’assegno di mantenimento

Io spesso, ovviamente scherzando, dico che i figli sono come un mutuo. Solo che il mutuo dopo trent’anni (al peggio) finisce, i figli invece… 🙂
E, in questo caso, mai frase fu più azzeccata: un padre si è rifiutato di continuare a versare l’assegno di mantenimento alla figlia ormai 37enne.
Lei disoccupata volontaria: le offerte di lavoro ricevute non esaudivano mai le sue aspirazioni professionali.

Il troppo stroppia? Pare proprio di sì. E anche la Corte di Cassazione ha dato ragione all’uomo. Continua a leggere

Divorzio: punita la moglie che spende solo per sé

Spesso, su questo blog a torto o ragione, capita di elogiare il lavoro faticoso delle mamme mettendo in ombra quello dei papà (e oggi è proprio una giornata di quelle 😉 ).
Ma esistono, e non sono pochi, casi contrari. Leggete questa sentenza che sicuramente farà discutere e che probabilmente costituirà un precedente giurisprudenziale da considerare e non sottovalutare: una sentenza della sezione specializzata in Diritto di Famiglia del Tribunale Civile di Roma ha condannato una moglie all’addebito della separazione a causa dello shopping ‘selvaggio’ finalizzato soltanto all’acquisto di vestiario e profumi”. Continua a leggere

I diritti dei padri separati

La settimana scorsa vi avevo annunciato la videochat sul tema “Il divorzio breve” con Alessandro Banfi, alla quale ha partecipato anche Tiberio Timperi, il noto giornalista-conduttore televisivo che da anni si batte per far riconoscere quelli che sono i “diritti dei padri separati”.

“Ci sono padri, dice Timperi, che, seppure separati, vogliono disperatamente fare i padri, ma nella quotidianità si scontrano con tutta una serie di pregiudizi duri a morire.
Cosa c’è di più naturale del voler dare il bacio della buona notte al proprio bambino?
Un padre separato, che ha tra l’altro un ex coniuge che rema contro, questo semplice gesto non lo può fare”. Continua a leggere

Bimbi felici? Adulti separati

I bambini che hanno vissuto un infanzia travagliata e difficile spesso si trascinano traumi e problemi anche in età adulta. E fin qua niente di nuovo, ci sono infiniti studi che legano e associano questi due aspetti.
Ma i bambini e gli adolescenti sereni saranno adulti felici?
Io, nella mia beata ignoranza, avrei risposto: ci sono ottime possibilità. E invece uno studio svolto dai ricercatori dell’Università di Cambridge e della “Mrc Unit for Lifelong Health and Ageing” ha messo in evidenza che i bimbi felici hanno più probabilità di divorziare da grandi.

Insomma c’è un forte legame che intercorre tra il benessere in adolescenza e la soddisfazione che si otterrà poi nella vita in età adulta. Continua a leggere