L’Africa a portata di Zoom!

Aereo del Serengeti

Andiamo o non andiamo? Andiamo o non andiamo?

Le previsioni meteorologiche non promettevano nulla di buono.
Per una settimana intera ho monitorato tutti i siti di meteo, cercando di capire se c’erano possibilità di errore. Ma tutti erano concordi con il definire la giornata del 25 aprile “variabile con piogge a intermittenza”. Insomma ovunque c’era quella orrenda nuvola con le gocce.
Perché tanta ansia?
Perché Luca voleva spegnere la sua quinta candelina allo zoo. E per lui avevo organizzato un piccolo raduno di famiglia allo ZOOMTORINO, il nuovo parco zoologico alle porte di Torino.
Non avevo preparato un piano B, avevo puntato tutto su ZOOM.
La pioggia, però,  avrebbe potuto rovinare tutto.  E io non volevo deludere le altissime aspettative che aveva il mio piccolo sul suo compleanno.
Il 25 siamo partiti da Milano diretti a Cumiana. Nuvole nere all’orizzonte e due crostate nel portabagagli.
Per Luca doveva essere una sorpresa.
Allo Zoom ci dovevano raggiungere mio fratello con la famiglia e mio cognato con i bambini.
Dopo qualche chilometro le prime gocce… e l’umore sotto i piedi.

Siamo arrivati a Cumiana che piovigginava. Non ci siamo persi d’animo. Ormai… eravamo lì.

Siamo entrati… ed è stato subito amore a prima vista.
Ad accoglierci i suricati.
“Hakuna matata”… gli ha detto subito Marco.
“Ma è Timon” ha esclamato Luca.
E io: “Sì, è vero, è proprio lui, magari incontreremo anche il compare Pumbaa, il facocero (per chi non avesse inteso… sono i personaggi del “Re Leone della Disney”!)

Ci siamo imbattuti nel “cimitero degli animali estinti”. Un’idea originale e simpatica per ricordare i dodo, la tigre del Caspio, l’uro e tanti altri animali che non ci sono più.
Ma anche un modo per ricordare agli uomini che alcune specie ora in estinzione (come i rinoceronti per mano dei bracconieri, ed altri) potrebbero a breve, si parla di pochissimi anni, avere la loro lapide in questo posto. Continua a leggere

Auguri al piccolo Nicola, 4 anni!

Birthday cupcakesVolevo porgere le mie scuse a Barbara per il ritardo con cui ho letto la sua e.mail.

Spero di essere comunque in tempo per fare gli auguri al piccolo Nicola che proprio oggi, 19 maggio, compie ben 4 anni!

Tanti auguri a te Barbara, che 4 anni fa hai compiuto questo grandissimo atto d’amore ( e solo chi ha partorito può capite quanto GRANDE sia! 🙂 )

E infiniti auguri al piccolo grande ometto!

Ovviamente aspettiamo la foto della torta (e anche un pezzo di torta… volendo :))

 

In Australia a scuola è vietato soffiare sulla candelina

Sì, stiamo rasentando la follia. In Australia è stato vietato ai bambini di spegnere le candeline a scuola.
Il motivo? Evitare il passaggio di germi e lo scatenarsi di infezioni.
Devo essere sincera e ammettere i miei limiti: non ci sono arrivata subito. Mi sono chiesta: “Che c’entra la candelina con i germi?”
Non è stato immediato per me capire il nesso. Invece pare che proprio soffiando sulla candelina il bambino dissemini i suoi microbi sull’intera torta che poi viene mangiata dagli altri bambini.

Se proprio vorranno spegnere la candelina i piccoli australiani dovranno portarsi una tortina monodose e soffiare solo su quella! Continua a leggere

Buon compleanno!

Oggi è il compleanno della bimba, anzi ormai signorinella, di Matthew!

Compie nove anni!!

Allora tanti auguri di buon compleanno da tutte le zie del blog 🙂

Perchè non ho messo la foto con le candeline? Perchè, secondo me, ai bambini di nove anni piacciono di più le torte con il doppio strato di cioccolato!
E questa mi sembra particolarmente invitante!:)
E allora tanti auguri a Matthew e alla sua piccola grande principessa!

Buon Compleanno!

Oggi è un giorno speciale.
Un compleanno speciale, di un bimbo straordinario che ha una mamma eccezionale.
Sto esagerando?
Non credo!
Dal profondo del cuore vorrei fare i miei più sinceri auguri al piccolo Antonio e alla sua grande mamma Rossella 31.
Due candeline da soffiare con tanta forza e allegria.
Che la festa abbia inizio…
E tutte le zie del blog parteciperanno con il pensiero e con il cuore.
Anche se una fetta di torta sarebbe gradita… anche in versione non virtuale 🙂
Divertitevi più che potete…

Continua a leggere

Buon compleanno al mio piccolo Luca

Due anni fa a quest’ora avevo un gran pancione. A distanza di 729 giorni ho un ometto che gironzola per casa canticchiando “tati uri a me, tati uri a me”.
E se qualcuno gli chiede:“Luca di chi è il compleanno?”
Lui risponde tutto fiero: “MMMio. No tuo. MMMio”
Praticamente è da una settimana che continua a farsi gli auguri. E nei suoi occhi vedo una luce particolare. Continua a leggere

Telefono Azzurro festeggia 25 anni!

Telefono Azzurro compie 25 anni. Un quarto di secolo trascorso dalla parte dei bambini. E noi non potevamo non ricordare e festeggiare insieme a loro questo compleanno così importante.
Per l’occasione l’associazione scende in piazza con la campagna “Fiori d’Azzurro”. Sabato e domenica in 2.300 piazze italiane oltre 10mila volontari saranno presenti per illustrare i progetti e le attività che Telefono Azzurro promuove e supporta per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Continua a leggere

Un regalo inaspettato ma super gradito

Non avevo grandi aspettative per ieri sera.
Non avevo programmato nessuna festa. Non avevo invitato nessuno se non i miei fantastici coinquilini: marito e figli.
Non avevo preparato neppure una cena strepitosa, ma solo una ricca insalata.
Ma sì, avevo comprato una stupefacente torta con crema chantilly ricoperta di scaglie di cioccolato, panna e bignè. Avevo chiesto alla pasticcera di aggiungere la targa: “Buon Compleanno”.
Lei mi ha chiesto: “Devo mettere anche il nome?”
E io: “No, lo so come mi chiamo. Semmai, per cortesia aggiunga il numero 39”
E lei: “Perché quanti anni compie invece non se lo ricorda?”

Uff! Non aveva mica tutti i torti! La mia affermazione era stata non sciocca, ma di più. E poi la pasticcera mica poteva sapere che non c’erano invitati e che tutta quella torta era solo per me e i miei supereroi! Continua a leggere

Il ritorno al Nord

Ciao a tutte,
dopo una settimana di break, perché di riposo proprio non posso parlare, eccomi tornata tra voi e, ad essere sincera, ne sono proprio contenta.
Sembra quasi assurdo, ma nonostante fossi a casa di mia mamma, in Puglia, coccolata e vezzeggiata dai miei, vi pensavo…
Non avendo un collegamento a Internet, però, non ho potuto seguirvi, sigh!
Prometto che mi attrezzerò per le prossime volte!

Ho sperimentato con gioia la vita in “clan” e ne ho apprezzato infinitamente i lati positivi: quando Luca alle 7 del mattino si svegliava e cominciava a frignare, magicamente bussava alla porta mia mamma e se lo portava via!
Lui era felice come una Pasqua (visto il periodo… mai frase fu più azzeccata!) e io piombavo in un sonno profondo per almeno un’altra ora. Che dormite! Continua a leggere