La parolaccia…

Qualche giorno fa stavo controllando i quaderni di Luca. Ad un certo punto ho visto un “OTTIMO” barrato e sotto un “BENE” corredato da un punto interrogativo.
Ho chiamato il ragazzotto e gli ho chiesto: “Cosa significa tutto questo?”

E lui, fingendo una imbarazzante disinvoltura, ha risposto: “Avevo preso ottimo, infatti se vedi non c’è neanche un errore, sono stato bravissimo… ma poi la maestra mi ha sentito che dicevo una parolaccia ad un compagno e mi ha abbassato il voto”.

Io: “Cosa hai fatto? Hai detto una parolaccia! Mille, mille e mille volte ti ho detto che non si dicono le parolacce…”
Lui: “In realtà non lo so, era una parola che mi aveva detto poco prima un compagno e io allora l’ho ripetuta ad un altro compagno. Ma non so neppure cosa significa”.

Io: “Ma mi vuoi dire cosa hai detto?”

Lui: “Ho detto SEI GAY, SEI GAY, SEI GAY. Ma cosa vuol dire gay?” Continua a leggere

BUONA PASQUA!

Buona Pasqua a voi e alle vostre famiglie.

Il mio augurio più grande è che possiate trascorrere dei giorni lieti e sereni con i vostri figli.
Non importa se a casa, al parco sotto casa, in un agriturismo tra i colli, in montagna o al mare. Ciò che conta è stare insieme e condividere belle esperienze!

Quindi …. buona caccia alle uova di Easter Bunny!

Ancora buona Pasqua

Maria 

 

Terrible Two: mio figlio dice sempre no!

Prima o poi arriva per tutte le mamme: è il TERRIBLE TWO!
Il loro bimbo a due anni cambia il proprio comportamento, tocca il traguardo dei cosiddetti terribili 2, ovvero quel periodo dei NO che i bambini attraversano tra i 18 mesi e i 3/ 4 anni, e che di solito dura da qualche mese ad un anno.

I bambini diventano testardi, ingestibili, capricciosi, dicono di NO a qualsiasi proposta, anche quando la gradiscono.
Terrible Two è un modo di dire degli inglesi per descrivere la fatica che spesso si trovano a vivere i genitori che hanno bimbi di questa età.

E allora cosa si può fare? 
Ne parliamo con la psicologa Francesca Santarelli. Ecco cosa ci consiglia: Continua a leggere

Sabato 8 aprile appuntamento con il divertimento: apre la stagione 2017 di Gardaland


Avete mai sognato di essere aquile e volare in alto nel cielo, planare,  andare veloci giù in picchiata e poi volteggiare liberi nel cielo?
Da domani tutto questo sarà realtà. O meglio realtà virtuale. 
Sabato 8 aprile, si inaugura la nuova stagione di Gardaland, il parco dei divertimenti più grande d’Italia.
Appuntamento imperdibile con il divertimento, l’adrenalina, l’avventura, la fantasia e anche la magia. 
La novità di quest’anno? Si chiama SHAMAN, le montagne russe con la Realtà Virtuale. Un’esperienza sensoriale a 360°, dove gli effetti visivi sono accompagnati da una suggestiva musica sciamanica. Continua a leggere