L’8 marzo tutto da leggere… ai bambini

8 marzo, festa delle donne.
Io preferisco chiamare questo giorno con il nome ufficiale: Giornata Internazionale della Donna.
Niente mimose, niente fiori. Un giorno qualunque, un giorno come un altro.
Un giorno in cui, però, almeno per un attimo ci fermiamo a ricordare i sacrifici fatti da alcune donne coraggiose per conquistare diritti sociali e politici per le altre donne.
Ma non dobbiamo dimenticare che di strada da fare ce n’è ancora tanta. Troppe sono le discriminazioni e le violenze che le donne subiscono ancora nel mondo.
La tanto desiderata e sbandierata uguaglianza dei sessi è ancora lontana. E questo a partire dal mondo del lavoro per arrivare fin dentro le nostre case.

Per cambiare le cose bisogna cominciare dai piccoli, dai futuri adulti. Ma come? Con l’esempio e con il dialogo prima di tutto. E poi anche con la lettura.
E la nostra amica Elisabetta Belotti, blogger de LaBiondaProf, ci corre in aiuto.
Chi meglio di lei può consigliarci i libri giusti per questa ricorrenza?
Oggi ci propone 4 titoli tutti al femminile.
Buona lettura a tutti voi e grazie Elisabetta per il tuo contributo!

Vita segreta delle mamme

Beatrice Masini
Arka edizioni

Un bellissimo albo illustrato, adatto per bambini dai 5 anni, racconta cosa fanno le mamme quando lasciano i figli all’asilo, dai nonni o dalla babysitter. C’è la mamma che sconfigge i draghi nel traffico, quella che nuota con le sirene, quella che sfida gli alieni e quella che fa l’acrobata nel circo. Il compito dei bambini è scoprire la vita segreta della loro mamma, ma non devono raccontarla a nessuno… altrimenti che segreto sarebbe?

 

Nina e i diritti delle donne

Cecilia D’Elia
Editore Sinnos

Nella famiglia di Nina tutti portano il cognome di papà, tranne la mamma. Da questa semplice osservazione, Nina si interessa alla storia delle donne della sua famiglia, narrata dalla mamma. Carla, la mamma, ripercorre le storie di tre generazioni di madri e figlie, in parallelo con l’evolversi della situazione sociale. Il voto, le conquiste nel lavoro, la parità nei salari e nella possibilità di carriera.  Attraverso l’evoluzione dei costumi e dei diritti delle donne, possiamo ripercorrere la storia, recente, della crescita dell’Italia come Paese democratico. Anche se, lo sappiamo, il cammino dell’emancipazione non è ancora finito… e un dubbio a Nina rimane:

Mi piace essere femmina. Sono contenta di essere nata dopo tutti questi cambiamenti. Non so cosa voglio fare da grande, sono indecisa tra mille possibilità. Una cosa ancora non ho capito: perché nel mio cognome non c’é anche quello di mamma?

 

Storie della buonanotte per bambine ribelli

E.Favilli-F.Cavallo
Mondadori

Un vero caso editoriale: nato grazie al crowdfunding in America, ha raccolto un totale di un milione e 300 mila dollari dal lancio della campagna, nell’aprile 2016, fino a ottobre dello stesso anno. Le autrici raccontano 100 biografie di donne famose: sportive, astronaute, scienziate, artiste, donne comuni come Rosa Parks, giovanissime come Malala, famose come Serena Williams. Ciascuna storia è abbinata a  un ritratto a colori, in totale 100 ritratti disegnati da 60 artiste. Come è scritto nella quarta di copertina:

100 esempi di forza e coraggio al femminile, per tutte le donne, grandi e piccole, che puntano sempre in alto. 100 donne straordinarie che hanno cambiato il mondo, 100 favole per sognare in grande!

Petricelli-S.Riccardo
Sinnos

Il libro, Premio Andersen 2014  come miglior libro per ragazzi a fumetti, è una graphic novel  dedicata alle donne: contiene quindici biografie.

Donne che grazie al loro coraggio e alla loro personalità hanno lasciato un segno nella Storia: scrittrici, scienziate, cantanti, artiste, attiviste, pittrici. Adatto dai dieci anni.

                                                               

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *