Come riconoscere il vanitoso

candida-bluVanità.
Quando sento questa parola mi viene in mente la canzone di Angelo Branduardi: “Vai cercando qua, vai cercando là, ma quando la morte ti coglierà che ti resterà delle tue voglie? Vanità di vanità”.
Ed effettivamente… non ha tutti i torti.
Eppure di persone vanitose è pieno il mondo. Come riconoscerle?
Dalla grafia.
Ci svela tutto la nostra grafologa Candida Livatino che distingue tra la vanità fisica e la vanità intellettuale.

Ecco cosa ci dice:

“In un mondo dove, purtroppo, l’apparire è sempre più importante il vanitoso trova un terreno fertile.

Quando parliamo di una persona vanitosa è bene distinguere se è vanità fisica o intellettuale.

La prima è più evidente: basta osservarla, parlarle un po’ e subito appare chiara la sua indole.
Anche i segni grafologici sono facilmente riconoscibili.

liva2Il calibro (dimensione delle lettere) è grande, a riprova del suo egocentrismo, gli allunghi superiori ed inferiori sono quasi inesistenti.
Quello che prevale è il corpo centrale delle lettere, ovvero l’IO.
E’ frequente trovare anche dei puntini sulle “i”, che in realtà sono dei piccoli cerchi.
E’ una particolarità che evidenzia narcisismo ed anche un certo infantilismo.
Nel caso della “vanità intellettuale” il segno prevalente è una linea retta che prolunga l’ultima lettera della parola.liva
In questo modo il vanitoso mette una distanza tra sé e gli altri.
Questo segno si chiama riccio del soggettivismo ed è tipico delle persone che si sentono superiori agli altri.
Inoltre la scrittura non è morbida ma un po’ spigolosa.
Nelle relazioni sentimentali il vanitoso, in entrambe le versioni, tende a prevalere sull’altra persona ed a dare più importanza agli aspetti esteriori, alla forma piuttosto che alla sostanza.
Nel rapporto con il partner privilegia gli atteggiamenti formali: sembra che dia molto, ma in realtà non ne è capace, perché ego riferito.

Un caro saluto.
Candida Livatino”

 

 

COP Livatino Scrivere con il cuore.inddSe volete conoscere cosa dice la grafologia sulle affinità di coppia, o scoprire se il vostro partner è fedele, sincero, vanitoso o geloso, se è più portato per i rapporti duraturi o per le avventure,  e tanto altro ancora, vi ricordo che Candida Livatino ha scritto il terzo libro proprio su questo tema: “Scrivere con il cuore” editore: Sperling & Kupfer.

Candida Livatino ha anche un sito Internet in cui racconta tutte le sue esperienze lavorative e tanto altro ancora.

L’indirizzo :
www.livatinocandida.it

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Come riconoscere il vanitoso

  1. Nelle relazioni sentimentali il vanitoso, in entrambe le versioni, tende a prevalere sull’altra persona ed a dare più importanza agli aspetti esteriori, alla forma piuttosto che alla sostanza.grazie a lei Dott/ssa Candida Livatino riusciamo ad apprendere tanti aspetti della personalità Umana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *