Quali libri possiamo leggere ai bambini per aiutarli a vincere le loro paure?


In questi giorni stiamo parlando spesso delle paure dei bambini. Abbiamo affrontato l’argomento con la psicologa Francesca Santarelli, con la grafologa Candida Livatino. E oggi lo facciamo con labiondaprof, Elisabetta Belotti.
Ma questa volta cercheremo le soluzioni.
Una volta individuato il problema, ossia che la paura c’è, come possiamo aiutare i nostri piccoli?
I libri ci vengono in aiuto. Le storie a tema servono tantissimo, perché i bambini si immedesimano nei personaggi.

E allora quali sono i libri più indicati? Quali sono le storie che possiamo leggere ai nostri bambini per aiutarli a vincere le loro paure?

Labiondaprof ce ne consiglia un po’. Eccoli:Libri per affrontare le paure: le paure fondamentali dei bambini attorno ai tre-quattro anni sono la paura del distacco da mamma e papà e la paura del buio. Il distacco può essere dovuto al lavoro dei genitori, o all’inizio dell’asilo, o più semplicemente al momento della nanna della sera.
Questi libri sono adatti per bambini dai 3 ai 5 anni.

I tre piccoli gufi

Questo libro riunisce le due paure tipiche dell’età: tre piccoli gufi rimangono nel nido, soli, e aspettano la mamma. Sara, la più grande, crede che la mamma tornerà presto; Bruno, il medio, cerca di fidarsi della sorella maggiore ma non è affatto tranquillo; Tobia, il più piccolo, non sente ragione ed è disperato. Mentre il tempo passa, cala la notte nel bosco e nel nido: i piccoli chiudono gli occhietti, sempre più tristi e impauriti. Finalmente la mamma torna. Una mamma torna sempre dai suoi cuccioli!
Il bambino può identificarsi in ognuno dei tre gufi, che rappresentano un possibile atteggiamento di fronte all’assenza della madre; in ogni caso, la mamma tornerà, e il bambino capisce che il distacco si può affrontare, perché è temporaneo.

Oscar & Co: Arriva il Signor Buio

Oscar, un simpatico draghetto, vive a Green Town con la mamma, il papà e una sorellina, Bea. Ha tanti amici, è sempre allegro ma… ha paura del buio. La notte le ombre si trasformano in mostri, mostri spaventosi . Come farà Oscar a dormire al buio, sicuro e tranquillo? Questo libro esorcizza una delle paure tipiche dei bambini: il buio e tutto ciò che si può celare dentro di esso. Mentre la sorellina dorme tranquilla, Oscar immagina mostri, essere cattivi e pronti a ghermirlo. Ma supererà la paura della notte grazie all’aiuto di…

Guarda che chiamo l’Uomo Nero

La mamma di Filippo, quando il figlio non vuole fare qualcosa, evoca la terribile figura dell’Uomo Nero? Soprattutto quando Filippo non vuole saperne di mangiare la minestra, uno di quei terribili minestroni tanto salutari ma tanto odiati dai bambini. – Mangia la minestra altrimenti arriva l’Uomo Nero! – grida la mamma. Filippo prova ad immaginare come sarà questo terribile Uomo Nero? Orecchie come pipistrelli? Occhi verdi come le olive? Ma è davvero cattivo o in realtà non è così “cattivo e nero” come lo si immagina?

Tante coccole

Le coccole sono sempre una bellissima cosa: comunicano affetto, sicurezza, cura. Questo bel libretto presenta tanti tipi di coccole, ed è l’ideale per prepararsi alla notte. Ci sono le coccole di ogni tipo: quelle della mamma, quella del papà che ti fa volare in alto come un razzo, quella nel lettone di mamma e papà…

Mamma Nastrino e Papà Luna

Un libro che spiega come le mamme e i papà sono persone che svolgono un lavoro ed hanno un ruolo nel mondo, che però non impedisce loro di essere bravi genitori, attenti ai figli e presenti, consapevoli dei loro bisogni e delle loro emozioni. Il libro spiega che una mamma può svolgere molti mestieri: la dottoressa, l’esploratrice, persino l’astronauta ; il papà può essere vicino a casa o anche in un altro continente. Ma non importa la distanza: in realtà il cuore di una mamma e di un papà sono sempre nello stesso posto. Ogni mamma ha un nastrino, lungo lungo e sottile, che la lega al suo bambino; ogni papà, quando è lontano, affida alla luna delle storie per il suo piccolo. Così, ogni distanza può essere colmata, se ci si vuole bene, perché il cuore dei genitori è sempre lì dove deve stare: a casa con i propri bambini.

Gastone lo scoiattolo fifone

Gastone è uno scoiattolo fifone. Anzi, è uno scoiattolo terrorizzato: vive nella paura continua di ogni cosa, dai germi ai ragni, dalle api alle foglie velenose, dai nemici sconosciuti ai marziani. Passa le giornate sulla sua quercia, pianificando ogni minuto del suo tempo. Pensa di essere solo prudente, in realtà è ossessionato da mille paure che lo condizionano pesantemente e rendono le sue giornate una serie rassicurante ma noiosa di azioni ripetitive. Finché un giorno un imprevisto porterà una ventata di aria nuova nella sua vita…

 

E voi avete qualche libro da consigliare?

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

11 risposte a “Quali libri possiamo leggere ai bambini per aiutarli a vincere le loro paure?

  1. Vi consiglio vivamente ‘il gufo che aveva paura del buio’ di Jill Tomlinson. È stato un dono della materna ma l’ho tirato fuori adesso che mia figlia è in quarta elementare perché è rimasta molto scossa dopo che sono entrati i ladri in casa… In bocca al lupo a tutti nel aiutare ai bimbi di sconfiggere le paure!

  2. Buongiorno, in aggiunta alle letture consigliate, vorrei proporvi un nuovo libro illustrato che è uscito da pochi giorni e di cui sono curatrice: “Papà ho paura!”, dell’autrice emergente Marzia Gianotti. Questo libro, pensato per i più piccoli, affronta il tema della paura del buio in modo originale e divertente, mettendo al centro dell’avventura un bambino spaventato da buffi mostri notturni ed il suo papà, che propone al figlio un piano infallibile per eliminarli tutti, per sempre. Un libro che nasce dall’esperienza personale dell’autrice ed aiuta a ridimensionare le paure, calandole nella realtà di tutti i giorni, facendo comprendere ai bambini che l’immaginazione ed il buio, possono farci vedere cose (o mostri), che in realtà non esistono.

  3. Grazie per gli splendidi consigli! Alcune collane le conoscevamo già, altre no quindi i suggeriment sono stati graditissimi. Tra l’altro “Gastone Scoiattolo Fifone” è stato al centro del laboratorio di fiabe seguto a scuola (2° elemntare) da Marco e che ha riscosso grande successo tra i bambini tanto che avevo deciso di acquistarne una copia per la biblioteca scolastica ed una per noi. Peccato che il libro sia introvabile e, almeno per il momento, l’Editore non prevede di ristamparlo!!!
    Ora lo stiamo cercando usato (bancarelle, Libraccio, internet, ecc.) ma sembra proprio impossibile trovarlo, se qualcuno avesse suggerimenti……. GRAZIE!

  4. @Maria: i consigli di Labiondaprof sono davvero graditi, mi piace molto la sua ricerca e la scelta delle tematiche. Anche a casa nostra i pirati vanno alla grande insieme ai cowboy, ma per questi ultimi non credo esistano letture adatte all’eta’…il libro sui dinosauri di cui hai parlato potrebbe essere carino, domani al rientro da Parma passero’ in libreria gli ho promesso un regalino e sicuramente sara’ un libro…

  5. La collana di Topo Tip e’ adatta ai piccolini, gia’ dopo i 3 anni mio figlio non li ha voluti piu’ leggere…infatti questi libri glieli leggevano al nido,mentre alla materna hanno storie da bimbi piu’ grandi.Io mi sono trovata molto bene con le storie della famiglia Orsetti, adatte dai 3 anni in su, anche questa collana affronta tutti gli argomenti e le paure dei bimbi (ad esempio fare pace, mangiare sano, non guadare troppa tv, andare a suola, ecc) pero’ Fede le sa a memoria e mi sembra ora di cambiare… qualcuno con bimb intorno ai 5 anni sa consigliarmi qualche titolo?

    • @Silviafede: aspetta labiondaprof 🙂
      Io a casa ho una montagna di libri per bambini, ma non appartengono alla stessa collana. Sono diversissimi tra loro e alcuni sono interattivi. La mia amica Maridome qualche giorno fa ha regalato a Marco un libro sui dinosauri nascosti. E’ la storia di un nonno e il nipotino che partono in mongolfiera e vanno su un’isola a cercare i dinosauri. Loro non ne vedono neppure uno. Ma ce ne sono 94 nascosti: tra gli alberi, tra le rocce. Sono leggermente in rilievo, quindi oltre alla vista il bambino deve sensibilizzare anche il tatto. Marco li ha trovati tutti e 94 e si è divertito a cercarli.
      In questo periodo vanno alla grande dinosauri e pirati….
      Siccome ancora non sa leggere, predilige i libri con poco testo, ma con immagini anche complesse che raccontano le storie. E lui va a cercare i particolari che di primo acchito non si notano. Uno dei suoi preferiti è: Ti Mangio!
      Invece se glieli devo leggere io… prende i libri con le storie non lunghe, ma lunghissime: peter pan, ratatuille, etc.

  6. Ciao a tutte, molto bello è “Zeb e la scorta di baci”. Questo libro era il libro preferito di mio figlio all’asilo nido e l’ho comprato anche per casa, argomento è il classico paura del distacco da mamma e papà.
    Molto molto carina è la collana di Topo Tip (come detto da Laura) soprattutto completa visto che vengono presentate tutte le tipologie di eventi che possono capitare ad un bambino (arrivo di un fratellino, capricci, lavare i denti, notte dai nonni, asilo e chi più ne ha più ne metta) anche se talvolta, secondo me, non è così incisiva nel dare una connotazione negativa ai comportamenti da non tenere.

  7. io mi trovo molto bene con la collana di topo tip che affronta ogni genere di paure, problemini. Dai capricci (non fare la nanna, non mangiare, non andare all’asilo) alla paura: il buio, l’acqua della piscina, il temporale… perdere di vista la mamma o dei bulli, all’abbandono del pannolino, alla voglia di avere un fratellino. Le frasi sono semplici e belli i disegni. Provate a cercare su internet.

  8. grazie per i consigli…
    per fortuna Luca, per ora e non urlo, non ha paure, così sabato, quando io e lui ci siamo concessi un giretto in città, abbiamo fatto tappa in un negozio di libri (era la ricompensa per aver fatto il bravo tutto il giorno, visto che eravamo soli soletti e lui mi ha fatto fare da bravo tutti i mestieri) e ne siamo usciti con “La spada nella roccia” non vi dico quante volte da sabato pomeriggio l’abbiamo già letto!!! 😉 sono contenta che lui apprezzi la lettura (tra l’altro se lo sfogliava e già se lo raccontava) e sicuramente i libri proposti sono interessanti… la prox volta che facciamo tappa in libreria li cerco!!!

  9. Grazie mille per questi consigli come ho gia’ scritto Fede e’ proprio nella fase delle paure, anche se in questi giorni la situazione e’ molto migliorata, e tra l’altro sto cercando dei libri nuovi per la sera perche’ quelli che abbiamo ormai li conosciamo a memoria!
    Ad esempio quello di MammaNastrino e Papa’Luna mi piace molto per ribadire il concetto che mamma e papaì sono sempre con te anche quando non ci sono fisicamente, mentre Arriva il signor Buio potrebbe essere indicato per farlo sentire un po’ piu’ sicuro la sera…provero’ a cercarli
    Grazie mille Labiondaprof!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *