“Sì, lo voglio”

“Sì, lo voglio”. E con ieri sono 12 anni di “Sì, lo voglio”.
Beh! Specifichiamo meglio: quelli sono solo gli anni che sono trascorsi dal giorno in cui io e il mio “Sì, lo voglio” abbiamo pronunciato quella frase davanti al prete e ad una platea di parenti e amici.
Ma se consideriamo gli altri 6 anni di convivenza e i precedenti 6 anni di fidanzamento…  gli anni del “Sì, lo voglio” raddoppiano in un attimo!
E torno indietro con la memoria a quella vigilia di Natale del lontano 1993, quando con una chitarra in mano ed una birra, davanti ad un camino acceso, quel ragazzo di appena 23 anni, che poi sarebbe diventato mio marito, mi conquistò suonando e cantando Candy Candy, Heidi, Gig Robot d’Acciaio e Capitan Harlock.
Non ho mai creduto ai colpi di fulmine e non so se il mio si possa definire così… ma quando ormai sola soletta nel letto, quella sera mi ritrovai a pensare alla bella serata trascorsa, mi dissi: “Quello? Sì, lo voglio!” Continua a leggere

Il primo giorno di scuola… fatto!

Con tre mesi di vacanze a disposizione, si possono finire i compiti la mattina presto del primo giorno di scuola?
La risposta giusta sarebbe ovviamente NO!
Ma a casa mia, invece, è SI’.  
Stamattina Luca si è svegliato alle sette meno un quarto, è andato in cucina, ha preso matite, pennarelli e gomma e ha completato le ultime tre paginette di inglese.
Ha impiegato meno di mezz’ora e alla fine aveva pure la faccia soddisfatta. Continua a leggere

Si riparte con la scuola!

Dove sei andata in vacanza questa estate? Questa è una domanda tipica di fine agosto!

Ma ormai siamo a metà settembre e le vacanze sono un lontano ricordo.

Ma giusto per ricordare un po’ di cose belle, noi quest’anno noi abbiamo vagato un po’ per l’Italia, facendo un giro veloce sia all’andata che al ritorno per Marche, Abruzzo.
Poi, come sempre, tanta Puglia.
Grotte di Frasassi, Cingoli, Jesi, Osimo e poi Cupra, Montesilvano, Caramanico, Valle dell’Orfento. Continua a leggere

Back to…

Ieri sera, durante la cena, tra una chiacchiera e l’altra mio marito mi ha detto: “Sai, oggi ho fatto un giro sul tuo Blog”.
Io: “Sul mio blog? Sigh! Non lo aggiorno da un po’. Non ho più tempo di scrivere e forse mi sta passando anche l’ispirazione!”

Lui: “Che tristezza che mi fa questa cosa. Hai impiegato anni e anni per farlo crescere, diventare un bel blog. Era bello leggere le storie di casa nostra (quelle che si possono raccontare e condividere 😉 ), divertente andare indietro nel tempo e ricordare le storie dei nostri figli. In qualche modo era anche il nostro diario. E ora lo lasci morire così! Proprio una tristezza!”

Ha ragione. Eppure di storie da raccontare ce ne sarebbero tante. Ma è difficile riprendere. Continua a leggere

Sei più da nero, da rosso o da blu? Il colore svela come sei

Ogni colore denota uno stato d’animo, un modo di essere che può anche cambiare a seconda del periodo. A volte ci sentiamo forti e allegri e decidiamo di vestirci con colori sgargianti. Altre volte invece prediligiamo tinte più tenui. A volte tonalità scure.
Che cosa ci spinge a scegliere un colore piuttosto che un altro quando compriamo un abito o una maglietta? Scopriamolo insieme alla nostra grafologa Candida Livatino: Continua a leggere

Estate, bimbi in vacanza con i nonni

La scuola è finita ormai da qualche settimana. I bambini probabilmente sono già alle prese con campus estivi, GREST, centri ricreativi. I più fortunati, magari, hanno già fatto dei giorni di vacanza con mamma e papà al mare, in montagna..
Ma quanti di voi hanno a disposizione i nonni e non “approfittano” della loro disponibilità?
E quanti di voi si sentono tranquilli a mandare i propri figli in vacanza solo con i nonni?
Di questo argomento parliamo oggi con la nostra psicologa amica, la dottoressa Francesca Santarelli. Ecco cosa ci dice in merito: Continua a leggere

Come si può aiutare un bambino balbuziente? Risponde la psicologa

Oggi con la dottoressa Francesca Santarelli torniamo a parlare di un tema che sta a cuore a molti genitori e che spesso è anche fonte di preoccupazioni: la balbuzie.
Capita, ed è anche abbastanza frequente, che i bambini da un giorno all’altro comincino a balbettare. Spesso a questa difficoltà di parlare fluentemente si associano anche forme di tic. 
Che fare? Possiamo aiutare in qualche modo questi bambini? E come?
Ecco cosa ci dice in merito la psicologa Santarelli:
Continua a leggere