Il due ottobre è la festa dei nonni!

Sul calendario, nello spazio dedicato al Santo del giorno, il due ottobre c’è: “SS. Angeli custodi”.
Sarà per questo che proprio il due ottobre è la FESTA DEI NONNI”, gli angeli custodi di tutti i nostri bimbi?
Credo proprio di sì!
E allora che si fa?
Noi, purtroppo, più che una telefonata di auguri non possiamo fare. I nonni sono troppo lontani, a mille km di distanza.
E non ci sono neppure i “nonni adottivi”, ossia la tata e il tato. Sono a fare le terme.
Quindi… li chiameremo e, in vivavoce, intoneremo la solita canzoncina corale accompagnata da chitarra e strumenti musicali vari. Insomma, un gran frastuono.

Certo, se ci fossimo svegliati un po’ prima, avremmo potuto fare un bel disegno e spedirlo con la posta.
Ma non lo abbiamo fatto, sigh!

Ma se voi avete i nonni vicini, stasera vi potete cimentare e far fare ai vostri bimbi un bel disegno.

In fondo, penso, che ai nonni interessi più il pensiero che il regalo materiale. Un lavoretto fatto per loro dai nipotini è la cosa più preziosa.
Ma se avete un attimo di tempo in più, accompagnate il capolavoro con una bella torta di mele. Facile, buona e veloce da preparare!

Marco l’ha fatta ieri (non per i nonni, ma per noi). Che bontà!

Sul tema nonni, c’è questo articolo molto carino: “Un nonno vale un tesoro”

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

15 risposte a “Il due ottobre è la festa dei nonni!

  1. Grazie ragazze, grazie a tutte! Oggi la pediatra ha detto che Giorgio non sta bene ma benissimo e sono davvero contenta!
    Lo lascierò giocare e poi imparerà, speriamo…

  2. anche a riky non è mai piaciuto sporcarsi le mani!!!
    cmq anche fede ke ha quasi tre anni (ed è davvero molto avanti per la sua età in tantissime cose) non disegna granchè ….. fa scarabocchi….e come il fratello preferisce le spade!!!!!
    cmq ognuno ha le sue doti e le sue preferenze…..tranquilla…..non è così fondamentale disegnare bene!!!! 😉

  3. @marlena: ma ha solo 3 anni e’ ancora piccolo, lascialo giocare con cose piu’ adatte alla sua eta’, avra’ tutto il tempo per numeri e lettere non avere fretta di farlo crescere!
    Vedrai verra’ tutto naturale ad un certo punto si incuriosira’ e vorra’ imparare a scrivere la letterina del suo nome e cosi’ comincera’….ma lasciagli i suoi tempi

  4. Ge 1977 e Ciocco: grazie per le vostre esperienze. Diciamo che a Giorgio non piace tenere la penna in mano ma per esempio gli piace usare i pennelli. Non ho mai provato con le spugnette…a lui no piace però avere le mani sporche…
    Lui prima non faceva i cerchi invece ora li fa…
    Ge1977: bello il gioco delle spade con i colori… Giorgio ha tanti giochi con i numeri e le lettere ma non si vuole applicare ad imparare, almeno così sembra….

  5. @marlena: magari preferisce altre forme d’arte, hai mai provato a farlo colorare con i colori a dita? o con tempere e spugnette? luca le adora, se disegna con i pastelli/pennarelli luca non disegna ancora cose comprensibili, scarabocchia. ma per ora non mi preoccupo, lo lascio libero. magari adora l’arte astratta 😉 e comunque spero che non abbia preso l’abilità nel disegno della mamma e/o della nonna materna, altrimenti siamo messi male, moltooooo maleeee!!!!
    però riesce a disegnare il serpente, una bella riga!!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *