Figli e nuovi compagni dei genitori: come creare la famiglia “allargata”

famiglia-pigra

Oggi parliamo con la nostra psicologa amica, la dottoressa Francesca Santarelli, di un argomento molto delicato: le famiglie allargate.
Le separazioni e i divorzi ormai sono all’ordine del giorno.
Ma non dobbiamo mai dimenticare che per i figli sono passaggi molto dolorosi, a qualsiasi età. E’ il naufragio della “loro” famiglia. Un lutto. E come tale deve essere metabolizzato.
Ma quanto tempo bisogna aspettare prima di fargli conoscere il nuovo partner o la nuova compagna? E come evitare che si creino situazioni difficili nei nuovi legami?

Non esistono le “10 buone cose da fare”, nè un manuale delle istruzioni da seguire.
Ma si possono individuare degli stati generali, dei passaggi che tutte le “nuove” famiglie si trovano ad affrontare.

Ci spiega tutto la dottoressa Santarelli: Continua a leggere

Come gestire i figli quando mamma e papà si separano

La separazione è una decisione difficile e dolorosa per ogni coppia che si dice addio. E diventa ancora più difficile e complessa quando ci sono dei figli, soprattutto se ancora piccoli.
Il sogno della famiglia unita si sgretola, il desiderio di far crescere i propri figli in un ambiente sereno, felice e rilassato viene a mancare, almeno in un primo periodo.
E si soffre ancora di più all’idea di veder soffrire i propri figli per colpe che non gli appartengono.
E allora che fare? Come gestire questa situazione? Quando e come parlare con loro? E come gestire anche il post-separazione, la vita in due case diverse, senza farli sentire dei “pacchi postali”?

Oggi affrontiamo questo argomento delicato con la psicologa Francesca Santarelli.
Ecco cosa ci consiglia:

Continua a leggere

E se mamma e papà decidono di lasciarsi?

divorzio_litigi_genitori_

Può capitare nella vita di una famiglia che litigi e incomprensioni, stress e nervosismo, portino la coppia a scoppiare.
La separazione, anche se dolorosa, talvolta è l’unica soluzione.
Ma come comunicare questa decisione ai figli? E quando?
Ecco alcuni utili consigli della psicologa Santarelli per affrontare nel migliore dei modi questa difficile prova: Continua a leggere

Il Natale per i bambini di genitori separati: come renderlo un giorno speciale!

Il Natale è per eccellenza la festa dei bambini e delle famiglie che si ritrovano per festeggiare quei giorni in un clima di amore, serenità e gioia.
Alberi di Natale, addobbi, paesi e città “vestiti” a festa, tutto ha il sapore della magia.
Ma non per tutti. Per i bimbi che per motivi ovvi vivono con la mamma o con il papà e vedono di raro l’altro genitore, questa festività può essere causa di tristezza proprio per la lontananza.
Allora ho chiesto alla nostra Psicologa amica, la dottoressa Francesca Santarelli, di scrivere due righe per noi e di aiutarci a capire come rendere questo periodo gioioso per tutti i piccoli.
Ecco cosa ci dice: Continua a leggere

Mamma e papà litigano….e lo sviluppo dei figli ne risente

Oggi con la Psicologa Amica torniamo a parlare di coppie in crisi e di figli. Un tema tanto diffuso quanto doloroso.
La domanda alla quale la dottoressa Francesca Santerelli cercherà di rispondere è: “Quanto può incidere sullo sviluppo del bambino la separazione dei genitori?”

Le reazioni dei bambini potrebbero essere diverse e molto dipende dalla loro età, dal rapporto che hanno con i genitori e da come questi gli fanno vivere questa esperienza.
Continua a leggere

Il figlio dell’errore

Questa storia ha dell’incredibile: in Germania una donna, per errore, ha partorito il figlio di un’altra coppia.  Se n’è accorta solo di recente, dopo ben otto anni. E quasi per caso. Il presunto padre biologico, durante la separazione, ha chiesto un test di paternità. E d è stato questo test che ha portato alla luce l’errore.

Ma come è stato possibile?

Otto anni fa gli esperti di un centro per la fecondazione assistita di Jena, in Germania, le hanno impiantato l’ovulo ‘sbagliato’: quello di un’altra coppia.  Continua a leggere

Papà ha una nuova compagna: il difficile ruolo dell’ultima arrivata

Ho chiesto alla dottoressa Francesca Santarelli, la nostra Psicologa Amica,  di affrontare un tema tanto comune, quanto complicato: la separazione, l’arrivo di una nuova compagna (o compagno) e i rapporto con i figli dell’uno e dell’altro.
Le famiglie allargate sono sempre più una realtà ma si fa a far accettare questa nuova situazione ai bambini senza farli soffrire o causare loro dei traumi?
Ecco cosa ci consiglia la psicologa:  Continua a leggere

Divorzio: punita la moglie che spende solo per sé

Spesso, su questo blog a torto o ragione, capita di elogiare il lavoro faticoso delle mamme mettendo in ombra quello dei papà (e oggi è proprio una giornata di quelle 😉 ).
Ma esistono, e non sono pochi, casi contrari. Leggete questa sentenza che sicuramente farà discutere e che probabilmente costituirà un precedente giurisprudenziale da considerare e non sottovalutare: una sentenza della sezione specializzata in Diritto di Famiglia del Tribunale Civile di Roma ha condannato una moglie all’addebito della separazione a causa dello shopping ‘selvaggio’ finalizzato soltanto all’acquisto di vestiario e profumi”. Continua a leggere

Dopo la separazione un figlio su tre diventa “orfano involontario”

Oggi affrontiamo un tema tanto difficile quanto doloroso: la separazione. Ne abbiamo già parlato tante e tante volte, ma è appena giunta questa notizia, frutto di uno studio importante: in Italia un minore su tre, dopo la separazione dei genitori, diventa “orfano involontario”, cioè perde i contatti con uno dei genitori, quasi sempre il padre. Da questa deprivazione discende una serie di problemi di natura psicologica per il bambino, che invece si eviterebbero con una reale condivisione dell’obbligo di cura tra mamma e papà. Continua a leggere

Caro addio, russi troppo!

Quante notti avete passato in bianco perché vostro figlio non vi ha dato tregua? E quante invece ne avete trascorse guardando il soffitto e contando le pecorelle solo perché il vostro partner aveva pensato bene di deliziarvi con la sinfonia del russatore?

E in queste occasioni cosa avete fatto?

Dite la verità! Un colpetto? L’avete girato con forza su un fianco? Lo avete svegliato? O avete preso il cuscino e vi siete trasferite sul divano?

Le statistiche sono impressionanti: il 30% degli adulti russano.

E, incredibile a dirsi, anche questa è una delle cause più gettonate di separazione!

E allora che fare? Continua a leggere