I bambini e il “segreto” di Babbo Natale

Il Natale si sa, è la festa più amata e attesa per tutti i bambini del mondo! Una sorta di magia che purtroppo da adulti si va a perdere per molti di noi.

Ma i bambini come vivono l’attesa per il Natale e soprattutto per l’arrivo di Babbo Natale? Cosa rappresenta e che significato ha per loro questo personaggio, che porta i regali per i bambini di tutto il mondo?

Ad un certo punto della loro crescita, è necessario spiegare “Il segreto” di Babbo Natale?

Ne parliamo con la psicologa Francesca Santarelli:
Continua a leggere

Il segreto di Babbo Natale

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERADella magia del Natale ne avevamo già parlato già qualche giorno fa.

Vi avevo raccontato dell’amichetto di Marco che una mattina mi ha chiesto: “Maria, tu credi veramente a Babbo Natale?”

Non mi aspettavo così, a bruciapelo, senza preavviso una domanda così importante.
Ma prima o poi, soprattutto se si hanno bambini di 6-7 anni, la domanda arriva ed è meglio essere pronti a dare la risposta giusta.

Sì, ma qual è la risposta giusta?

Di questo parliamo oggi con la nostra Psicologa Amica, la dottoressa Francesca Santarelli.

Ecco cosa ci suggerisce: Continua a leggere

La bugia di Babbo Natale

I vostri bimbi credono a Babbo Natale?
E a che età è giusto far sapere la verità ai bambini?
Luca, quasi 20 mesi, è ancora troppo piccolo per comprendere certe cose.
Certo, vive l’atmosfera di festa, osserva ammirato il presepe e cerca costantemente di smontare l’albero, ma null’altro!
Di Babbo Natale, dell’omone grosso dalla barba bianca, ha addirittura paura.
Ma è normale per i bimbi di quella età. Continua a leggere

Scrivete a Babbo Natale e a Rhémy de Noel, vi risponderanno!

Qualche settimana fa vi ho parlato del Babbo Natale, quello vero che abita nel Villaggio di Santa Claus, a cui poter scrivere per ricevere una lettera direttamente dalla lontana Lapponia Finlandese.
Oggi, invece, vi parlo di due iniziative un po’ più “nostrane”: i postini di Babbo Natale e Rhémy de Noel, ossia il Babbo Natale di Courmayeur.
In entrambi i casi i vostri bimbi scrivendo la letterina all’omone dal vestito rosso e la barba bianca riceveranno una bella risposta!
Certo, la busta non avrà il francobollo finlandese… ma non credo i vostri piccoli se ne accorgeranno! 😉 Continua a leggere

Il “Magico paese di Natale” italiano

Sulle colline piemontesi del Roero c’è un luogo incantato.
É un piccolo paese che per le feste di Natale si veste di magia e si trasforma nel “Magico paese di Natale”. Questo paese è Govone e anche quest’anno, dal 2 dicembre al 6 gennaio 2012, è pronto a illuminare le proprie strade di mille luci colorate, a ospitare simpaticissimi elfi e fantasiosi personaggi, presepi nuovi e antichi, coinvolgenti concerti, un bellissimo spettacolo pirotecnico (11 dicembre alle ore 18 nel centro storico) e la fantastica casa di Babbo Natale, posta nel Real Castello Sabaudo. Leggi il resto dell’articolo sullo speciale Viaggi del Tgcom

Chi consegnerà i regali ai vostri bimbi?

Stamattina sono arrivata in ufficio e ho chiesto alle colleghe: avete un vestito di Babbo Natale da prestarmi? Vorrei far travestire un mio amico e far portare i regali ai bambini direttamente da Babbo Natale in persona!

Hanno bocciato tutte la mia, almeno pensavo, fantastica idea. La più saggia mi ha detto: “In questo modo si perde il mito di Babbo Natale. Lui è quell’omone dalla barba bianca che viaggia di notte sul carro trainato dalle renne e che lascia i regali a tutti i bambini buoni mentre dormono.
Se non dormono il buon nonnino non arriva! Se non fanno i bravi idem.
La cosa importante è lasciare fuori dalla porta una ciotola di latte o acqua per le renne e dei biscottini per Babbo Natale.
La mattina queste cose non ci saranno più e sotto l’albero ci saranno i regali.

E poi ha concluso: se arriva Babbo Natale a casa l’unico risultato che otterrai è che i bambini si spaventeranno!”. Continua a leggere

Come rovinare il Natale ai bambini… con una predica!

Ecco come rovinare il Natale a centinaia di bambini: con una predica! A farlo ci ha pensato l’arcivescovo di Resistencia, Fabriciano Sigampa, che durante una omelia si è scagliato contro Babbo Natale definendolo “un grasso signore vestito di rosso” e sostenendo che “è ora che i bambini sappiano che i regali li fanno i loro genitori. Con i loro sforzi e con l’aiuto di Gesù”.

“Il mondo sta cambiando ed i bambini hanno un concetto errato della verità”, ha spiegato l’arcivescovo durante la predica. “L’altro giorno ho chiesto a uno cos’era per lui il Natale e mi ha risposto che significava frigorifero pieno. Niente di niente su Gesù Bambino”.

La notizia l’ho letta sul Tgcom, ma mi ha dato lo spunto per una riflessione: è giusto dire ai bambini la verità su Babbo Natale? E a quale età? Continua a leggere