Ansia e stress si riconoscono anche dalla grafia

ansiaIn momenti difficili come quelli che stiamo vivendo non mancano certo i motivi per i quali più o meno tutti noi ci facciamo prendere dall’ansia.

C’è però chi vive in uno stato d’ansia perenne, che trasmette agli altri in ambito lavorativo o nella vita di relazione.

E’ un’ansia che viene scaricata anche sul foglio quando scriviamo ed è quindi possibile individuarla attraverso l’analisi grafologica.

Di questo, ossia di come scrivono le persone ansiose, ci parla oggi la nostra grafologa Candida Livatino.

Scan0374

 

“Buongiorno a tutti e ancora buon anno!

Il principale segno che la caratterizza è l’addossata (indicato dalle frecce).

Lo si nota quando una lettera ricade all’indietro su quella che la precede, creando l’impatto visivo di uno schiacciamento.

Chi ha questo segno tendenzialmente percepisce la realtà che lo circonda come una minaccia e vive in uno stato di continua inquietudine, che gli impedisce di affrontare con serenità le situazioni, anche quelle di ordinaria amministrazione.

Questa caratteristica può però essere anche temporanea: comparire in momenti di particolare stress o in circostanze difficili, per poi sparire non appena la situazione cambia.

La scrittura dell’ansioso si caratterizza anche per la presenza di un secondo segno: la stentata.

L’ansia è evidente per via dei tremolii che si ritrovano qua e là.

Indicano uno stato di agitazione e di forte tensione emotiva che blocca in chi scrive lo scorrere naturale del flusso di energia.

In ambito lavorativo l’ansioso non riesce a svolgere in modo lucido le attività di cui si occupa.

Questo fatto lo abbatte e gli fa perdere la stima in e stesso.

Nelle relazioni interpersonali e nei rapporti affettivi l’ansioso è diffidente, contraddittorio, poco accomodante e tende a chiudersi in se stesso.

Non è mai sicuro della stima e dell’affetto di chi gli sta accanto e, di conseguenza, non riesce ad esprimere i propri sentimenti. Non vuole esporsi troppo per paura di incorrere in una delusione.

Per questo motivo ha bisogno di avere accanto una persona che lo rassicuri e gli trasmetta certezze e soprattutto serenità.

Vi auguro un anno ricco di gioia e di serenità.

Un caro saluto.

Candida Livatino”

Se volete conoscere cosa dice la grafologia sulle affinità di coppia, o scoprire se il vostro partner è fedele, o se il vostro collega è invidioso, vi ricordo che Candida Livatino ha scritto il secondo libro proprio su questo tema: “Le sfumature della scrittura” editore: Sperling & Kupfer.

Candida Livatino ha anche un sito Internet in cui racconta tutte le sue esperienze lavorative e tanto altro ancora.

L’indirizzo :
www.livatinocandida.it

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Ansia e stress si riconoscono anche dalla grafia

  1. Ora vado a vedere come scrivo. … mi sa che trovo questi particolari nella mia attuale scrittura. Grazie per l’articolo 🙂

  2. Sapevo che queste malattie (curabili ) Ansia e depressione si riconoscevano dai volti di chi ne soffre,
    Ma la Dottssa Candida Livatino ne riconosce la stessa di chi ne soffre tramite l’anlisi scientifica della grafia Grazie a lei Dott/ssa Candida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *