Gli occhi nei disegni dei bambini

Candida_nuovaGli occhi parlano, gli occhi ridono, gli occhi ci raccontano.
Gli occhi sono lo specchio dell’anima.
Gli occhi ci dicono tanto anche quando sono semplicemente disegnati su un foglio.
Perché proprio da come una persona disegna gli occhi (grandi, piccoli, sproporzionati, vicini…) si può capire se è timida, introversa, egoista, aggressiva…
E questo vale sia per gli adulti che per i bambini.
Oggi la nostra grafologa Candida Livatino ci spiegherà proprio come interpretare i disegni dei nostri bambini quando sul foglio disegnano gli occhi:

Cari genitori,

la settimana scorsa abbiamo visto che il modo in cui i nostri bambini rappresentano la testa ci può aiutare a conoscerli meglio.

Oggi e nelle prossime settimane ci soffermeremo sui particolari del viso, dove risiedono la gran parte degli organi che consentono la comunicazione fra il bambino, i suoi coetanei ed in genere il mondo esterno.

Ci sono però anche disegni nei quali questo organi mancano del tutto, nei quali è rappresentato un volto vuoto.

E’ il segnale di un’incapacità di comunicare del bambino, della sua difficoltà a manifestare i suoi sentimenti.

Oggi partiamo dagli occhi, che ci danno indicazioni non solo della capacità del bambino di relazionarsi con gli altri, ma anche della sua curiosità intellettiva.

Gli occhi grandi evidenziano queste caratteristiche, insieme alla voglia di dominare la realtà che lo circonda.

Se però sono eccessivamente grandi, sproporzionati, segnalano aggressività.

Gli occhi piccoli danno un segnale di tipo opposto.

Il bambino è diffidente verso il mondo degli adulti, timido, spesso introverso e portato ad isolarsi dal contesto che lo circonda.

In qualche caso, ma è raro, gli occhi possono mancare del tutto. E’ un’ indicazione che va subito colta, perché ci dice che il bambino si rifiuta di vedere e, soprattutto, di affrontare la realtà.

C’è anche il caso opposto: nel volto sono rappresentati solo gli occhi e non gli altri organi.

E’ un segnale altrettanto importante perché evidenzia un Super IO rigido e quindi un approccio eccessivamente esigente e punitivo.

 

Un caro saluto.

Candida Livatino”

Se volete conoscere cosa dice la grafologia sulle affinità di coppia, o scoprire se il vostro partner è fedele, o se il vostro collega è invidioso, vi ricordo che Candida Livatino ha scritto il secondo libro proprio su questo tema: “Le sfumature della scrittura” editore: Sperling & Kupfer.

Candida Livatino ha anche un sito Internet in cui racconta tutte le sue esperienze lavorative e tanto altro ancora.

L’indirizzo :
www.livatinocandida.it

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *