Quando i bambini disegnano le persone di profilo

Young painterOggi con la nostra grafologa Candida Livatino affrontiamo un argomento, secondo me, molto interessante.

Partiamo con una domanda: “I vostri figli hanno mai disegnato le figure umane o gli animali di profilo?”

Non capita spesso, ma accade. Come accade anche che disegnino le persone di spalla.

E tutto questo ha un significato ben preciso che la nostra grafologa ci svela…

 

candida_livatino_matteo1“Cari genitori,
nei disegni dei vostri bambini le figure umane vengono rappresentate, nella maggior parte dei casi, in posizione frontale.
Alcuni bambini però, circa uno su cinque secondo alcuni studi statistici, disegnano i genitori o altre figure di profilo.
Pochissimi (ma qualcuno comunque c’è) rappresentano le persone addirittura girate di schiena.

Ma qual è il significato psicologico di queste diverse modalità? Che cosa ci dicono dei nostri figli?

Il bambino che disegna la figura di fronte ha facilità nella relazione con gli altri, è estroverso, poco diffidente, anzi a volte fin troppo disponibile a dare fiducia anche a chi conosce da poco. E’ un bambino che non ha difficoltà ad inserirsi anche in un ambiente del tutto nuovo.

Chi invece disegna le figure umane di profilo, spesso partendo dai piedi, è timido ed introverso. E’ molto restìo a dare confidenza, diffidente verso chi non conosce più che bene, sfuggente di fronte allo sguardo altrui. Il suo è un atteggiamento che nasce da insicurezze e paure tipiche della pubertà. Se non risolte nella fase adolescenziale è un problema che rischia di portarsi dietro anche da adulto.
Una curiosità: il profilo per lo più è orientato dalla parte opposta rispetto alla mano che lo traccia (verso destra per i mancini e viceversa).

Più preoccupante è il ritratto psicologico di chi rappresenta le persone di schiena. E’ per lo più opera di un adolescente (piuttosto che di un bambino),che vuole nascondere la sua personalità. Il suo è un atteggiamento difensivo, perché si sente minacciato o non accettato dall’ambiente nel quale vive e quindi lo rifiuta. A questo non reagisce con atteggiamenti forti e decisi, ma si nasconde, si maschera e nasconde il suo disagio.

Un caro saluto.

Candida Livatino”

 

Se volete conoscere cosa dice la grafologia sulle affinità di coppia, o scoprire se il vostro partner è fedele, o se il vostro collega è invidioso, vi ricordo che Candida Livatino ha scritto il secondo libro proprio su questo tema: “Le sfumature della scrittura” editore: Sperling & Kupfer.

Candida Livatino ha anche un sito Internet in cui racconta tutte le sue esperienze lavorative e tanto altro ancora.

L’indirizzo :
www.livatinocandida.it

 

Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Quando i bambini disegnano le persone di profilo

  1. Ho guardato i disegni dei miei figli, nessuno disegna figure di profilo.
    Li ho guardati perché da adolescente disegnavo solo volti di profilo, perché mi piaceva molto disegnare il naso e le ciglia degli occhi che facevo lunghissime. Poi disegnavo metà volto, sempre il naso, un occhio con ciglia lunghissime, e metà bocca. Ero un’adolescente timida.

  2. mi scusi ma questa cosa del disegno di spalle o di profilo francamente trovo sia una cavolata!! io disegno dall’ etá di 3 anni, e nei miei disegni erano presenti anche figure di spalle e di profilo, ma le assicuro che tutto ero tranne che poco socievole!!! delle volte la psicologia é proprio la scienza del nulla…..e in questo caso pure un pó spicciola!! I comportamenti umani non si possono sintetizzare cosí in maniera semplicistica, i comportamenti umani sono decisamente piú complessi e la cosa che caratterizza gli uni dagli altri ( altrimenti saremmo tutti uguali) é proprio la diversitá di ogni individuo, questo negli adulti, figuriamoci nei bambini che vivono in mondi complessi molto spesso creati proprio dall’ essere diversi in tutto!! Non metto in dubbio la sua professionalitá ma metto in dubbio la scienza che lei tratta!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *