Ecco come si prepara la zucca di Halloween

Ogni anno, tutte le volte che si avvicina Halloween e che scrivo un post su questa “spaventosa” festa, si aprono le danze dei commenti su chi è pro e chi contro questa ricorrenza che arriva da lontano e che non è propriamente “nostrana”.

Sinceramente non sono andata né a cercare, né a studiare le origini di “dolcetto o scherzetto” (come qualcuno mi aveva consigliato lo scorso anno), per cui mi astengo dalle polemiche e mi limito solo a considerare Halloween un’occasione in più per stare con i bambini. Un’occasione in più per mascherarci e travestirci da mostri, streghe, fantasmi, di decorare casa con zucche, ragnatele e pipistrelli e perché no anche preparare qualche buona pietanza a base di zucca.

Se il meteo e soprattutto la salute ce lo permetterà, anche quest’anno andremo in giro per il quartiere a bussare alle porte dei vicini, insieme a tutti gli altri bambini, chiedendo a gran voce: “Dolcetto o scherzetto?”

I bambini si divertono da matti!

E per decorare meglio la casa e preparare una cena ad hoc, quest’anno approfitto dei consigli che mi hanno mandato da Cortilia, il primo mercato agricolo online di prodotti agroalimentari locali.

Partiamo con la zucca.

Ecco il tutorial Cortilia per incidere la zucca e farla diventare “spaventosissima”:

Per prima cosa, per realizzare una bella zucca di Halloween, bisogna partire… dalla zucca… Non una qualunque.
I più audaci possono spingersi e usare anche le comuni zucche dell’orto, generalmente caratterizzate dalla buccia molto dura, ma una polpa… buonissima!
La comodità, invece, richiama alla classica zucca arancione seminata apposta per l’occasione. E’ una zucca non edibile, nel senso che ha poca polpa e tanti semi: ma una zucca facile da incidere e lavorare!

1) Appoggiate la zucca su un tagliere e incidere con un coltello sottile e ben affilato la base. (foto 1)

2) Incidete con un coltellino il cuore della zucca in modo da facilitare l’estrazione di polpa e semi. (foto 2-3)

3) A questo punto – anche i più piccoli potranno divertirsi -, con l’aiuto di un cucchiaio, svuotate la

zucca, scavando fino in fondo (attenzione a non romperla dato che la buccia è piuttosto morbida)  (foto 4-5)

4) Disegnare con l’aiuto di un coltellino o di uno stuzzicadenti occhi, naso e bocca della zucca….

Liberate la vostra fantasia… quindi incidere con un coltello affilato. (foto 6-7-8)

5) La zucca è pronta! (foto 9-10)”

26 risposte a “Ecco come si prepara la zucca di Halloween

  1. @tutte: su suggerimento di maria vi incollo questo bellissimo articolo su halloween….credo che dopo averlo letto la festa vi starà meno antipatica! 😉

    Molto erroneamente,
    è credenza popolar-cattolica che la festa americana chiamata Halloween,
    sia la festa di Satana..
    Beh,
    iniziamo a fare un po di correzioni:

    1)Non è una festa americana ma celtica(europea dunque)..
    2)Essendo celtica non può essere rivolta a Satana poiché Satana è un personaggio introdotto con la chiesa cattolica..
    3)Halloween è semplicemente la forma contratta della frase: “All allows’eve” ovvero, “vigilia di Ogni Santi”
    4)Il vero nome della festa è Samahin.

    Cosa ha di speciale questa festa?

    È semplicemente il giorno più potente(a livello energetico) dell’anno..
    in questo giorno,terza e quarta dimensione,si fondono..
    ovvero il mondo fisico e quello astrale o degli spiriti,interagiscono..

    Come molte feste celtiche, veniva celebrata a più livelli:
    dal punto di vista materiale era il tempo della raccolta e dell’immagazzinamento del cibo per i lunghi mesi invernali..
    Essere soli in questa occasione significava esporre sé stessi ed il proprio spirito ai pericoli dei rigori invernali.. Naturalmente,
    questo aspetto della festa ha perso in epoca moderna gran parte del suo significato, visto che oggi le carestie fortunatamente non costituiscono più un problema come presso le antiche società rurali..

    Spiritualmente parlando,
    la festa era un momento di contemplazione..
    Per i Celti morire con onore, vivere nella memoria della tribù ed essere ricordati nella grande festa che si sarebbe svolta la vigilia di Samhain era una cosa molto importante (in Irlanda questa sarebbe stata Fleadh nan Mairbh, “Festa dei Morti”).
    Questo era il periodo più magico dell’anno: il giorno che non esisteva..
    Durante la notte il grande scudo di Skathach veniva abbassato, eliminando le barriere fra i mondi:
    I morti avrebbero potuto ritornare nei luoghi che frequentavano mentre erano in vita, e celebrazioni gioiose erano tenute in loro onore.
    Da questo punto di vista le tribù erano un tutt’uno col loro passato ed il loro futuro. Questo aspetto della festa non fu mai eliminato pienamente, nemmeno con l’avvento del Cristianesimo..

    Questo giorno non è né buono né cattivo..
    è solo POTENTE!

    Ma perché allora è così cara ai satanisti?

    Semplice!

    In questo giorno gli spiriti,compreso Satana,sono molto molto vicini,per cui,chi conosce questa realtà,la sfrutta..

    Ma,nel tentativo di trovarmi il pelo nell’uovo e dirmi che però la tradizione di vestirsi da streghe e mostri è macabra,state tralasciando la cosa più importante di tutti:

    IN QUESTO GIORNO,CHI ASSERISCE DI ESSERE DI BUONI INTENTI,POTREBBE PREGARE PREGARE PREGARE!
    PERCHÉ NON SONO VICINO A NOI SOLO GLI SPIRITI CATTIVI…
    IN QUESTO GIORNO,
    MAESTRI ASCESI,ANGELI,SANTI..
    SONO AL NOSTRO FIANCO..
    E POTREMO,CON LORO,ILLUMINARE IL MONDO!

    ma noi no..

    ci soffermiamo sempre alle apparenze..
    senza chiederci ad esempio il significato delle zucche intagliate o dei costumi in maschera..

    Bene,
    vi spiegherò il senso di queste “sciocchezze”..(che per me sono importantissime)

    I celti,intagliavano gli ortaggi in modo che somigliassero a loro e li ponevano sui davanzali delle finestre cosicché lo spirito dei loro antenati,li avrebbero riconosciuti e sarebbero andati a trovarli..
    (all’epoca non esistevano i selfy..)

    Per quanto riguarda il mascherarsi,
    dato che si celebravano i morti e si doveva dire addio a ciò che non serviva,
    la popolazione celta,
    si travestiva nelle cose che più gli facevano paura,per esorcizzarla e mandarla via per sempre!

    —–

    Trovo questa festa di un significato molto profondo,e anche noi potremo celebrarla eliminando ciò che ci fa male..
    paure,rimpianti,rabbia,rancore ..

    potremmo anche chiedere al Signore di illuminare questa umanità allo sbaraglio..

    Ora che sappiamo il vero senso di Halloween,
    potremmo unirci per sognare un mondo migliore per tutti..

  2. @SilviaFede: in questo periodo c’è anche il Festival della Scienza a Genova e tante attività sono proprio al Porto Antico! io vado domenica con i pupi….gli ho organizzato un bel giretto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *