La scrittura dei mancini

candida_livatino_matteo

A casa mia i mancini abbondano ( 🙂 ). Mio marito è mancino e anche Luca è mancino. Solo che mio marito è stato costretta da piccolo a scrivere con la destra, mentre Luca scarabocchia con la sinistra, mangia con la sinistra, fa tutto con la sinistra.

Sul perché alcune persone siano mancine
 ne abbiamo parlato con la psicologa amica Francesca Santarelli. E abbiamo anche sfatato il mito dei mancini più intelligenti dei destrorsi. 

Oggi con la nostra grafologa Candida Livatino, invece, analizzeremo la scrittura dei mancini.

Devo essere sincera (e non me ne vogliano i mancini): di persone che scrivono con la mano sinistra ne ho conosciute tante, ma di belle grafie ne ho viste poche.  Candida Livatino ci spiega perché:

“Cari genitori,

come alcuni di voi già sanno mi sono avvicinata alla grafologia grazie alla pessima scrittura di mio figlio, mancino naturale.

Il mancinismo è quindi un tema che ho approfondito e che mi fa piacere condividere con voi.

Innanzitutto bisogna precisare che, per parlare di mancinismo, è necessario che ci sia la naturale predisposizione ad usare la mano sinistra per fare cose che richiedono rapidità, precisione e coordinazione.

In passato l’uso della mano sinistra per scrivere non era tollerato e si costringeva l’alunno ad utilizzare la destra.

Cosa sbagliatissima!

Del resto molti oggetti di uso comune sono stati studiati per chi è destro e poi eventualmente riadattati per i mancini.

Anche il bon ton, per quanto attiene all’uso delle posate, non favorisce i mancini.

Nello scrivere il mancino è costretto ad andare da sinistra verso destra, facendo quindi un movimento che si dirige in senso contrario a quello del braccio e dell’avambraccio.

Inoltre non può vedere quello che sta scrivendo e quindi è costretto a ricercare posizioni della mano e delle spalle innaturali.

Queste costrizioni possono determinare la forte inclinazione di alcune lettere come la “f” o la “t”. La scrittura risulterà veloce e molto particolare.  Oppure potrà scorrere lentamente sul foglio, a causa delle difficoltà oggettive nell’esprimere il gesto grafico risultando così scolastica, precisa ed elementare.

Diverso è il discorso se il mancinismo non è naturale ma costretto, per l’impossibilità di usare la destra.

La scrittura risulta non fluida, anzi, incerta, con una pressione non omogenea ed un impatto, per chi la osserva, che richiama la disgrafia.

Un caro saluto”

Candida Livatino

Se volete conoscere cosa dice la grafologia sulle affinità di coppia, o scoprire se il vostro partner è fedele, o se il vostro collega è invidioso, vi ricordo che Candida Livatino ha scritto il secondo libro proprio su questo tema: “Le sfumature della scrittura” editore: Sperling & Kupfer.

Candida Livatino ha anche un sito Internet in cui racconta tutte le sue esperienze lavorative e tanto altro ancora.

L’indirizzo :
www.livatinocandida.it

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

17 risposte a “La scrittura dei mancini

  1. Il mancinismo é ereditario. Non avviene per abitudine. L’emisfero destro del cervello é dominante per un mancino e al contrario per un destrorso (emisfero sinistro). Nei primi 7 anni di vita avviene la maturazione del sistema nervoso centrale del bambino e si stabilisce la dominanza dei due emisferi del cervello come ho spiegato prima. Sforzare un bambino geneticamente strutturato per diventare destrorso significa scombinare quanto è già scritto nel suo D. N. A! Sarebbe come cambiargli colore degli occhi o altre sue caratteristiche fisiche che ha destinate dalla nascita. I problemi di un mancinismo contrastato diventano seri: ritardo psicomotorio, del linguaggio, in età adulta predisposizione alle depressioni, alle nevrosi e alle psicosi.
    Questo perchè si sbarella tutta l’organizzazione del cervello geneticamente predisposto ad essere con una dominanza e non con un’altra. Questo anche se si obbligasse un bambino geneticamente predisposto ad essere destrorso a diventare invece mancino. Sarebbe ora che queste informazioni le diano i pediatri a tutti i neo genitori, perchè nel 2017 è inconcepibile che si “aggiustino” ancora i mancini. Diró di più: un bambino, sia mancino o destrorso deve usare liberamente le due mani perché il cervello sta potenziando il numero dei suoi neuroni e dei collegamenti fra loro e ció puó avvenire solo con l’uso libero. di tutti gli arti del corpo. Infatti i bambini che gattonano muovendo in sincronismo gambe e braccia destra e sinistra, potenziano lo sviluppo dei neuroni quindi, la loro intelligenza. I bambini più svantaggiati so i quelli messi sul girello e obbligati ad usare solo la mano destra. Così si fanno anche perdere molti punti del loro quoziente intellettivo!

  2. Io sono mancina, riguardo la scrittura a mano libera posso dire che l’unica grossa difficoltà che ho sempre riscontrato è quella di riuscire a scrivere dritto su un foglio bianco o su altre superfici che non abbiano righe o quadretti…
    Ma è una cosa totalmente errata dire che i mancini non possano avere una bella calligrafia!! Ne ho conosciuti tantissimi, cosa che mi fa credere che non siamo solo il 10% della popolazione. Ho visto tante belle calligrafie di altri mancini come me, come tantissime orribili di destri!
    Io ho una bella calligrafia e so anche disegnare bene – ci sono anche insegnanti di disegno che sostengono che i mancini non siano bravi a disegnare… Leonardo Da Vinci, Paul Klee, Andy Warhol, tra i tanti, erano mancini. Potessero parlare, credo non sarebbero d’accordo con queste affermazioni…
    Ovviamente c’è il problema di sporcarsi di inchiostro la mano. Non possiamo scrivere con stilografiche o pennarelli senza essere costretti a prendere le giuste “precauzioni”. Forse per questo che molte persone scrivono male, perché non vogliono sporcarsi. Meglio usare una normale bic e poi lavarsi le mani.
    Sono d’accordo col fatto che è molto probabile che molti mancini quando scrivono tengano una postura errata e che a lungo ne possano risentire.

    Sono molti i mancini che si adattano…o scelgono di usare la sinistra oppure la destra per utilizzare alcuni oggetti… forbici, posate, mouse del pc per citare qualche esempio: l’uso delle forbici, io non sono mai riuscita ad usare le forbici per mancini che mi hanno regalato a 20 anni, uso le forbici comuni con la sinistra da quando sono piccola; mangio con le posate come un destro (molti lo trovano strano, ma ci riesco senza problemi, l’importante è avere dei buoni coltelli); trovo difficoltà con le cerniere laterali dei pantaloni.
    Conosco alcuni ambidestri, figli o nipoti di mancini che fanno molte cose come fossero mancini.

    Costringere un mancino naturale ad usare la mano destra non è solo una cosa sbagliatissima, ma è anche dannosa, può causare danni gravi alla persona, disturbi come tic e balbuzie! Anche fino a trent’anni fa c’erano ancora persone che correggevano i bambini, quanta ignoranza c’è in giro… una persona deve essere libera di fare le cose in modo naturale.

  3. Buongiorno, sono una grafologa e per esperinza posso dire che non ci sono particolari difficoltà dei mancini nello scrivere né fanno una brutta scrittura, la differenza la possiamo notare soltanto noi grafologi.

  4. Da più di 35 anni sono stato considerato un mancino corretto. Ho imparato a scrivere con la destra e fatto tutte le scuole. Ad un certo punto il braccio destro ha cominciato ad avere degli scatti che mi impediva di scrivere bene. Il neurologo mi ha detto che purtroppo era causa del fatto che sono stato costretto a scrivere con la mano destra.Dopo molti anni sono andato da un altro neurologo e mi sono sentito dire che devo scrivere 10 minuti al giorno con la mano sinistra. Non ci credevo ma riesco a scrivere meglio che con la mano destra.Mi sembra un sogno e sono contento anche se la calligrafia e brutta ma spero di migliorare. Auguri a tutti i mancini

  5. Io sono una mancina naturale e mi dispiace contraddire la dot.ssa ma ho una bella grafia. E non sono l’unica, ne conosco diversi come conosco diverse persona che scrivono con la destra che hanno una pessima grafia. Poi mi stpisco come ancora nel 2014 si debba affrontare questi discorsi…non proveniamo mica da marte!!!

  6. mia nipote e’ mancina ,me ne sono accorta subito benche’ non avessi mai avuto a che fare con mancini.Mi sembra molto precisa nei disegni,l’anno prossimo andra’ a scuola spero che non incontri difficolta’,per adesso e’ convinta di essere molto particolare…..

  7. Da quel che vedo,credo che Giorgia sarà mancina…in famiglia il cuginetto è mancino,mio cugino è mancino,e mio nonno materno era…ambidestro… Quel che mi preoccupa,è il fatto che sia mio marito che mia cognata le dicano sempre”no,usa l’altra manina”,e io rispondo sempre”Amore di mamma,usa la mano che ti pare”,ma lasciatela in pace,ha solo 2 anni! E poi,onestamente,ci sono persone che nonostante siano destrorse,non è che abbiano una grafia comprensibile e “bella”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *