Il memory tattile fai-da-te

Da chi potevano arrivare queste idee se non da lei: dalla ormai nostra mitica Nadia!
Questa volta ci propone un gioco molto bello: il memory tattile. Un gioco semplice ma fondamentale per affinare la percezione tattile dei bimbi.
Ma come si fa?

Si possono usare dei tappi grandi di plastica (w il riciclo) e riempirli con materiali diversi.
Nadia invece insieme al suo papà ha realizzato con il legno e un tondino di plastica dei tappi un po’ più grandi e poi li ha riempiti con sassi, sabbia, pasta, cannella, cotone, carta vetrata, polistirolo, sughero, gommapiuma…

Il risultato è quello che potete vedere in foto. Bello vero?

Come si gioca? In realtà i bimbi più piccoli lo possono usare come un memory normale. Si capovolgono i tappi e poi vince chi riesce a trovare più coppie.
I bambini più grandicelli, invece, possono cimentarsi nel “memory alla cieca”, ma c’è bisogno di un adulto.
In questo caso non si devono capovolgere i tappi, bisogna chiudere gli occhi (o bendarli) e cercare le coppie toccando, tastando con i polpastrelli i diversi materiali. Ovviamente l’adulto dovrà dare dei tempi, per esempio 10 secondi ad ognuno dei giocatori per cercare le coppie.
E’ sicuramente molto più difficile, ma molto divertente.

Nelle foto trovate anche gli aeroplanini, sono quelli che ha realizzato sempre Nadia in occasione del quarto compleanno di Christian (ANCORA TANTI TANTI AUGURI :)).
Esattamente come ci aveva anticipato, ha costruito ben 30 aeroplanini porta caramelle e li ha regalati ai compagni di scuola che hanno partecipato al compleanno. Uno spettacolo! (per sapere come si fanno clicca qui)

E per la prossima volta, cosa ci aspetta?

Il razzo spaziale!

Io non vedo l’ora di vederlo, non so voi!

Ancora un mega-grazie a Nadia!

13 risposte a “Il memory tattile fai-da-te

  1. @nadia: credo che a livello di mare siamo sullo stesso livello…anche se a Marsalam non sono mai stata chi c’e’ stato mi ha detto cosi’
    Godetevi la vacanza, certo rinunciare a quelle estive sara’ dura ma per fortuna e’ per un buon motivo…

  2. @silviafede sono stata l’anno scorso a Marsalam (o come cavolo si scrive…) ma mai a Sharm. Si andremo coi bambini perchè è l’unica vacanza che potremo fare insieme visto che poi mio marito con il nuovo lavoro non avrà nemmeno un sabato libero fino a settembre 🙁 e si salterà anche il primo giorno di scuola di Lorenzo 🙁 uff… Quindi dovremo cercare di goderci assolutamente questi 7 giorni e tenere duro per tutta l’estate !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *