Mamma oggi è sabato?

img_2315


Non ce la faccio più!
Da quando ho promesso ai bambini che li avrei portati a vedere le streghe e Capitan Uncino a Minitalia, ogni giorno si svegliano con un solo pensiero in testa: è la giornata giusta?
E allora, appena aprono gli occhi, non mi dicono neppure buon giorno, ma mi fanno questa domanda: “Mamma, oggi è sabato?”.

Continua a leggere

Tra moglie e marito non mettere il dito… ma neanche la casa!

Un classico: due fidanzati innamorati si sposano con la promessa che sarà per sempre.
Non sanno dove andare a vivere.
Allora il papà dello sposo, per aiutare la nuova famiglia, mette a disposizione una casa di sua proprietà, dandola in comodato d’uso.
Dopo la nascita di due figli, purtroppo, il sogno si infrange. La coppia scoppia e i due sposini, diventati genitori, decidono di prendere strade differenti.
Chi deve lasciare la casa? Continua a leggere

I neonati ricordano le parole già a pochi giorni di vita

Quando dico che questo blog non è mio, ma nostro non lo dico tanto per dire, ma perché ci credo veramente. E quando ricevo e.mail come questa, beh!, ne ho la piena certezza.
Qualche giorno fa SilviaFede mi ha scritto una e.mail . Conteneva una notizia e questa frase: “vorrei proporlo come argomento”. Detto fatto.

Di che articolo si tratta? I neonati ricordano le parole già a pochi giorni di vita.

I neonati ricordano e riconoscono le parole già a pochi giorni di vita: lo dimostra uno studio in gran parte italiano, coordinato da Jacques Mehler Scuola Internazionale di Studi Avanzati (Sissa) e pubblicato sulla rivista dell’Accademia di Scienze degli Stati Uniti. Lo studio, condotto all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine su 44 neonati, a pochi giorni dalla nascita, mostra per la prima volta che la regione frontale destra del cervello potrebbe supportare il riconoscimento vocale già durante le primissime fasi di acquisizione del linguaggioContinua a leggere

Addio mamma e papà, si chiameranno genitore 1 e genitore 2

I tempi cambiano, le leggi cambiano e anche mamma e papà cambiano. Ma questo succede in Francia.
I cugini d’Oltralpe vogliono aprire al matrimonio tra persone dello stesso sesso e alle adozioni gay.
Ma con due uomini o due donne chi si chiamerà mamma e chi papà? Oppure si potranno avere due mamme e due papà?

Per evitare imbarazzi e confusione il Governo di Francois Hollande sta pensando di eliminare il problema alla radice: cancellare dal dizionario familiare le voci mamma e papà e sostituirle con Genitore 1 e Genitore due.
E al posto di marito e moglie si userà semplicemente il termine sposi. Continua a leggere