I diritti dei padri separati

La settimana scorsa vi avevo annunciato la videochat sul tema “Il divorzio breve” con Alessandro Banfi, alla quale ha partecipato anche Tiberio Timperi, il noto giornalista-conduttore televisivo che da anni si batte per far riconoscere quelli che sono i “diritti dei padri separati”.

“Ci sono padri, dice Timperi, che, seppure separati, vogliono disperatamente fare i padri, ma nella quotidianità si scontrano con tutta una serie di pregiudizi duri a morire.
Cosa c’è di più naturale del voler dare il bacio della buona notte al proprio bambino?
Un padre separato, che ha tra l’altro un ex coniuge che rema contro, questo semplice gesto non lo può fare”.

Ma quello dei diritti dei padri separati, in realtà, per il giornalista, è un falso problema. Il vero punto è un altro: “C’è una legge che spesso non viene applicata come si dovrebbe, ma interpretata. E questa interpretazione, nella maggior parte dei casi, penalizza la figura paterna”.

Nel caso di separazione e divorzi, indipendentemente dalle colpe, la legge italiana tende a favorire, o meglio, a tutelare di più la madre.  

Ma bisogna chiarire un punto: “Quando c’è un figlio la vera separazione non esiste. Quando si ha un figlio il divorzio è solo formale. Si rimane uniti per sempre perchè c’è sempre un terreno di incontro o di scontro che è rappresentata dalla creatura che è nata dalla coppia.”

Per Timperi al giorno d’oggi servirebbe maggiore consapevolezza nel matrimonio. Bisognerebbe sposarsi se si ha un progetto di vita comune, condivisione di valori, comunanza ideali, non solo per passione.
Il matrimonio è come un caminetto: va sempre alimentato!

“Stare insieme è faticoso. Comporta un duro lavoro.  Invece adesso viviamo in un’era in cui tutto deve essere facile. Il dolore viene anestetizzato, la morte non esiste e appartiene solo ai videogames.
Bisognerebbe fare un passo indietro e ripartire dai valori. Dall’educazione effettiva. Allora, forse , ci sarebbero meno divorzi. E meno figli di separati che soffrono.
 
Che ne pensate? Ci sono dei papà o mamme che hanno qualcosa da raccontarci?

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

349 risposte a “I diritti dei padri separati

  1. Salve a tutti vorrei delle delucidazioni o consigli sulla mia situazione.stiamo insieme da 14 anni io 32anni lei 29anni abbiamo una bambina di 16 mesi che da 4mesi vive con me e i miei in quanto la mamma é andata a lavorare su una nave i primi tre mesi tutto ok nell’ultimo mese mi dice che non mi ama e ok ci sta.Al che gli ho detto con nostra figlia che si fa la sua risposta é stata quando sono imbarcata sta con te e quando sbarco con me (gli imbarchi vanno da 1 mese a sei mesi) io pero non sono d’accordo e vorrei che mia figlia stia con me quanto con la mamma in pari modo cosí avrebbe una crescita equilibrata anche perche non me la sento sinceramente di cresciere una figlia dasolo a 360° v8listo che la mamma praticamente con il suo lavoro sarebbe una figura che apparirebbe e scomparirebbe a suo piacimento.Ora la mia domanda é questa come potrei ottenere la parita di tempo da trascorrere con nostra figlia creandogli una vita piú equilibrata possibile?

  2. Ciao, sono la mamma di due bimbi …6 anni e 4 mesi, ho cacciato di casa loro padre un mese prima della nascita del piccolo perché nn mi fidavo più di lui …ho fatto questa azione sperando in un suo cambiamento…invece ha preso la palla al balzo e nn è’ più ritornato …anzi ho scoperto che vive con la sua cara “amica’ come lui l’ha sempre definita !…ah dimenticavo …non ha mai dormito con il piccolo..si con il grande ma non a casa sua ma a casa dei miei suoceri …come mi dovrei comportare ?

  3. Padre separato da 8 mesi la.mia ex moglie mi ha nascosto gli avvisi di giacenza degli atti giudiziari della separazione per il mio compleanno il 15 dicembre mi sono ritrovato in cassetta della posta il provvedimento del giudice fuori di casa mia di esclusiva proprietà, in 15 giorni vedere mio figlio il martedì, il giovedì pomeriggio, o il sabato o la domenica di ogni settimana. Da allora è una guerra continua per stare con mio figlio che non vuole mai tornare a casa e la mia ex moglie mi impedisce di vederlo accusandolo di non fare il padre. Ripetuti sono stati gli episodi di minaccia e offese perché secondo lei non faccio il padre perché me ne sono andato di casa, in realtà e lei che mi ha allontanato e spesso quando vado a prendere mio figlio che ha 3 anni non è a casa. Nel frattempo ho trovato una nuova compagna che mi aiuta moralmente, almeno lei mi è di sostegno. Non so più cosa fare a volte mi sento arreso davanti a tanta cattiveria e davanti a tanta crudeltà io sono tornato dai miei genitori che mi aiutano economicamente perché il mio stipendio se ne va tra mutuo mantenimento e altre spese contratte nel tempo. Ho 1600€ a fronte di uno stipendio di 1100€ è dura molto dura perché la mia ex ha smesso di pagare il finanziamento che avevo fatto per aiutare sua mamma . Nonostante tutto per mio figlio i soldi per il gelato, gonfiabili e altre cose ci sono sempre. Ho provato a ragionare con lei vedere di trovare un accordo anche per garantire la giusta bigenitorialita al minore visto che per 3 anni gli ho fatto da padre e da madre , ma da quell’orecchio non ci sente anzi dice che me la sono cercata per non essere tornato da lei strisciando questa è la mia situazione, non auguro a nessuno di trovarcisi scusate se sono stato lungo ma ho voluto spiegare bene le cose grazie a chi leggera .

    • Ti consiglio di registrare o video registrare, anche con un semplice telefonino occultato tutti i contatti che ai con la tua ex moglie, Poi valuta il materiale con un buon avvocato per selezionare quelli che si possono inserire in una nuova richiesta di istruttoria al Giudice garante che valuterà prove alla mano tutti gli episodi di inadempienza degli obblighi e capacità genitoriale.
      P.S. ulteriore consiglio. Cerca di marchiare le date dei filmati in maniera univoca, inquadrando ad esempio prima o dopo la singola ripresa anche la prima pagina di un quotidiano o qualsiasi altra immagine da cui si possa stabilire la data in maniera inconfutabile.
      Cordialmente.

  4. Sono una madre straniera. Non sono stata sposata ma padre di nostra figlia e un Italiano. Le leggi sono sotto sopra in tutto mondo. Ogni paese ce ne ha sue. Padre di nostra figlia 3 anni non si importava di lei. Io lo pregavo di contattarla , chiamarla. Non voleva perche non voleva sentire me , diceva. Si, perche si e permesso usare mani contro di me ed io ho chiamato la polizia, pero volevo che la figlia non sapra niente . Dopo tre anni ho chiesto mio stato affidamento. Figlia senza conoscere il padre doveva andare subito un mese con lui. Da quell momento , padre vuole avere tutti diritti che ha stabilito il giudice. Solo che la bambina non voleva passare un mese intero con suo padre. Ho provato trovare la via con papa della bimba. Senza successo. Oggi ha quasi 7 anni ed e arrivata al punto che non vuole senza di me andare con il padre. Ne abbiamo mandato mille lettere al padre di colaborare con psicologo, andare da mediatore perche non e giusto che bimba ha paura andare con padre da sola. E la legge? Legge nostra dice, padre ha diritto di sua figlia. Figlia ha diritto di suo padre. Lei deve andare anche se non vuole. Quando va, piange e chiama ” aiutami mamma” . Tanti di voi ditte…la spingo contro il padre. No, sto combatendo per farla visitare e pure noi come genitori da un psicologo statale della giustizia e padre fa tutto per non farlo. Perche? Paura? Questo e solo una parte e tanti punti per quali bimba non vuole andare con padre non posso scrivere perche potrei finire ad scrivere un romanzo. Ma anche mio stato non lavora come deve. Perche prima di permettere al padre portare via sua figlia per un mese senza sapere chi e doveva valutare ed farsi consigliare da un psicologo. Qualsiesi legge sara…. non sara buona… e si troverano bambini soffrire se i genitori non comincerano usare cervelli . Bambini sono anime vive. Ne hanno bisogno di tutte due…ma devono essere felici , no obliggati. Auguri a tutti Martina

  5. SONO UN PAPA SEPARATO….VEDO MIA FIGLIA 18 ORE A SETTIMANA ,LA MIA EX DOPO CHE L HO SCOPERTA CHE MI TRADIVA SE NE ANDATA CON LA MIA BAMBINA DI 18 MESI ,,,,ORA LA BIMBA NE FARA 3 A NOVEMBRE,,,,MA E DA OLTRE UN ANNO CHE NON DORME CON ME,,,,,PERCHE IL TRIBUNALE DI PESARO URBINO E ORIENTATO..CHE FINO AI 3 ANNI IL BIMBO NON PUO STARE CON IL PADRE….I PADRI SONO GENITORI ALLA PARI DELLE MADRI,,,,NON E GIUSTO CHE NON POSSA UN PADRE DARE IL BACINO DELLA BUONANOTTE A SUA FIGLIA….E COSI,,VIA,,,,E IN PIU BISOGNA SUBIRE,,,TUTTE LE ANGHERIA DI MADRI ARRABBIATE E CATTIVE,,,,SENZA POTER FAR NULLA PERCHE ALTRIMENTI USANO I MINORI COME SCUDI…..PERCHE NESSUNO FA NIENTE’??CI SONO MILIONI DI PAPA IN QUESTE CONDIZIONI….UN PUGNO DI GAY HANNO AVUTO DIRITTI….NOI SIAMO MILIONI,,,,,,,
    NESSUNA TRASMISSIONE ,NESSUN GIORNALISTA PARLA DI STE COSE,MA E UNA PIAGA TREMENDA,DI FATTO LE FAMIGLIE VENGONO ANNIENTATE E SPESSO SONO LE DONNE A DISTRUGGERE IL NUCLELO FAMIGLIARE IN QUANTO CI SONO LEGGI CHE INCENTIVANO QUESTO USO….DI FATTO LE DONNE HANNO UN ASSEGNO A VITA…NON PERDONO L AFFETTO DEL LORO FIGLIO ……C E UNA DISPARITA’ ENORME NON E GIUSTO,…..TUTTI TACCIONO IO NON NE POSSO PIU,.,.,,

    • Purtroppo caro mio le leggi non tutelano assolutamente noi padri in quanto a prescindere tendono ad agevolare la donna in qualunque modo permettendo di aver sempre il coltello dalla parte del manico! Noi siamo vittime di leggi antiche e insulse che preferiscono lasciare sempre i figli alle madri lasciando i padri come bancomat senza alcun diritto! Per poi sapere che pinco pallino cresce a modo suo tuo figlio e si gode il bello di ogni cosa ! La colpa di aver sposato una cretina deve aver un prezzo così alto?

    • Antonio.nonostante tutte le accuse fatta dalla mia ex il tribunale le ha dato torto sono 8 mesi che non vedo mia figlia non so più a chi rivolgermi tutti mi dicono che ci vuole tempo.tempo di cosa come vengo tutelato io .vi chiedo un aiuto

    • Vivo la tua stessa situazione! Forse peggio perché io mio figlio o pago o non posso sentire la voce lei lo sta allevando con odio mostruoso verso di me. Mi sento perso….

    • Scusa cosa c entrano in gay…..?che non sono una manciata ma milioni cmq. I padri dovrebbero fare i padri sempre non solo quando si separano.io vedo milioni di padri impegnati in tutto tra cui il calcetto con gli amici e finché sono in casa non gli importa di dare il bacino ai figli.avere dei figli non è dare il bacino della buona notte…ma comporta tutta una serie di responsabilità che per via della cultura italiana i maschietti non si prendono. Per poi dipingere le madri una volta separati come orchi.io spero nel giorno in cui il genitore affidatario sia più equamente anche il padre.cosi da prendervi un po’di sana responsabilità a stare a casa la sera coi vostri figli…mentre la madre…non collocataria è a giocare a carte con le amiche.allora in quel caso sarebbero delle madri sciagurate che a ogni pianto del bambino voi vi sentireste in diritto di chiamare per risolvere la questione.ci sono tante madri furbe…non lo si può negare….ma l esercito di padri separati che fanno i disperati è un’esagerazione e piu spesso sono le madri che versano in difficoltà per mantenimento che non arriva e padri che poi nella realta ‘latitano agli impegni del figlio..anche scolastici…delegando tutto alla madre come fosse ancora loro moglie o loro compagna.affido condiviso in tutto.partendo dalle responsabilità.

  6. @gianpaolo : mi trovo nella tua stessa situazione, 13 anni di amore, dopo che scopro il suo tradimento, scappa col bambino e mi denuncia 12 volte e chiede 6 ammonimenti per stalking. ( per fatti ovviamenti non veri )

    ora dopo che i provvedimenti giudiziali prevedono che il bambino dorma 28 notti con sua madre, ( ed il suo compagno tossico ovviamente ) mi trovo agli arresti domiciliari, solo perche ho amato una deficente.

    • Credo caro mio che denuncia per denuncia io prima facevo volare il giudice dalla finestra e poi lei e il tossico … Tanto denuncia per denuncia …. Meglio farli vivere orfani che con madri deficienti e cattive!

  7. @gianpaolo: da madre sai cos’è la cosa squallida? Che queste madri non riescono a capire che i bimbi hanno bisogno anche del padre e che sono talmente accecate dalla gelosia/rabbia e non so cosa altro da dimenticare il benessere/serenità del proprio figlio.
    Non dimentichiamo però che alcuni padri violenti lo sono x davvero (pochi x fortuna).
    In bocca al lupo.

  8. Salve sono un padre che sta comnattendo per i diritti del proprio figlio come prevede il diritto umano e diritto del faciullo nello specifico i figli hanno il diritto di vivere i genitori separati nello stesso modo e stessi ma in italia queste leggi non vengono rispettate solo 2 sentenze della cdu hanno fatto rispettare queste diritti, sono stato accusato di tutto dalla mia ex e 4 sue amiche 18 anni insieme , 38 anni sensa mai una denuncia di punto in bianco divento un mostro violento ssquilibrato un essere indescrivibile che va allontanato dal proprio figlio ….è due volte che vado in tribunale e l’udienza viene rimandata vediamo se alla terza iniziamo, al momento lo vedo solo 6 ore a settimana quando va bene , non posso dormirci insieme non posso portarlo al mare al parco non posso lavarlo non posso giocarci non posso AMARE MIO FIGLIO…..io ho gli stessi diritti ma in pratica non c’è una legge che prima dell’udienza smuova ogani per far rispettare i diritti miei e di mio figlio quindi o le tiene la madre e io accetto di vederlo quando vuole lei oppure lo prendo e faccio come fa lei però l’avvocato dice che se io faccio quello che fa lei è a sfavore mio perchè vengo visto male dak tribunale.UN PADRE IN ITALIA NON HA DIRITTI MA VOGLIO RICORDARE CHE LA COSA VERGOGNOSA è CHE IN ITALIA I BAMBINI NON HANNO DIRITTO A STARE CON I LORO PADRI, vengono lasciati a chiunque amici parenti pur di non essere dati ai padri e questi solo perchè le madri usano i figli come arma di ricatto ritengo che sia una cosa vergognosa che ancora nel 2016 in italia vengano disattesi diritti come quelli umani e del fanciullo IO NON MI SENTO ITALIANO VERGONA

    • Gianpaolo, sono mamma di una bimba di 9 anni…..2 anni fa a causa di qualche difficoltà scolastica il mio ex compagno mi propose di aiutare la bambina con delle ripetizioni, fin qui nulla di strano, peccato che la persona che contattò era la sua ex fidanzata, per quieto vivere e soprattutto perché mi fidavo del mio compagno accettai la cosa…..grossissimo e stupidissimo sbaglio!…..questa donna purtroppo nel giro di poco tempo si insinuò nella nostra vita e in quella di nostra figlia, che ovviamente si affezionò a lei…..l’anno scorso feci la scoperta più dolorosa della mia vita…..lui aveva intrapreso una relazione sentimentale con lei…..parlai di questo al mio compagno e lui mi disse che era tutto vero e che probabilmente è sempre stato innamorato e lo è ancora, mi disse che era arrivato a 40 anni senza mai divertirsi e che adesso aveva voglia di cambiare la sua vita, restai sconvolta…..lui 4 mesi fa, dopo 16 anni di convivenza se ne andò di casa come se fosse la cosa più naturale del mondo…..ho sofferto molto e la mia bambina ancora di più……non ti nascondo quanta rabbia e delusione avevo nei suoi confronti però per il bene della piccola non gli ho mai impedito di venire a trovare tutti i giorni e di passare qualche fine settimana con nostra figlia…..l’ho sempre difeso e lo difendo anche ora quando la gente mi parla male di lui…..ti ho raccontato a grandi linee la mia storia per farti capire che non tutte le donne sono uguali……certo non accetterò mai quella donna perché ha rovinato la mia famiglia…..ma non impedirò per nessun motivo al mio ex di frequentare la nostra bimba…..ho solo una paura che mi assale continuamente ed è l’incubo che quella donna possa portarmi via l’affetto di mia figlia che è tutta la mia vita come ha fatto 2 anni fa con il mio ex compagno. Ti auguro di risolvere il tuo problema e spero tantissimo che tu possa vedere e vivere il tuo bimbo serenamente come è giusto che sia.

      • Sei una donna davvero speciale! Poche sono come te! Hai sofferto e soffri perché in un attimo hai perso quello che ti poteva dare certezza e serenità ! Non preoccuparti che quella donna non riuscirà mai a portarti via tua figlia perché non può cancellare l’amore per un genitore! Tu comportati sempre così e viaggia a testa alta! Non sei tu che devi nasconderti ma chi non si è comportato correttamente con te! Io sono figlio di genitori separati che amo più della mia vita! Anche se hanno compagni e compagne nuove si sono sempre rispettati a vicenda riuscendo ora a fare anche i nonni! Ti abbraccio forte !

  9. Mi spiace ammetterlo, anche io padre ….. ma a quanto pare solo nella mia testa, NON ABBIAMO DIRITTI. Le ex si inventano di tutto per mettere i figli contro i padri, passiamo gli anni tra aule di tribunale (penale) per false accuse, servizi sociali, spazio neutro ecc…. Tutto tempo tolto alla crescita dei nostri figli, viviamo come mostri, senza aver commesso nulla, ma la cosa più pietosa è che a chi ci rivolge queste FALSE ACCUSE , non viene fatto nulla, anche dopo essere stati assolti dalle false accuse. Anzi, ci viene sempre imposto di continuare visite in spazio protetto. Quali sarebbero i diritti ?

  10. @Maria: Ci ha pensato già il giudice a limitarlo pesantemente il rapporto con la figlia.
    @Lorenzo: Il mio consiglio è di non fare nulla di tua escusiva iniziativa che non sia concordato con un buon avvocato. Studiate magari una strategia ad incastro restando nella legalità delle azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *