Tata Simona: Che fare se il bimbo digrigna i denti?

Eccoci all’appuntamento del lunedì con Tata Simona, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo.
Il primo argomento affrontato dalla Tata è il bruxismo. Una mamma di un bimbo di nove mesi è preoccupata perché il suo bimbo digrigna i dentini. Ne ha ben 4 sopra e 3 sotto, tanti per la sua età. E adesso che stanno nascendo gli altri, la notte digrigna.

La tata l’ha rassicurata dicendole che probabilmente il piccolo ha le gengive infiammate che gli fanno male. Digrigna solo per trovare sollievo. Quindi in questo caso è solo un malessere passeggero.
In generale, invece, il bruxismo è un problema che esiste ed è spesso dovuto al nervosismo. I bimbi si agitano anche per cose che a noi adulti possono sembrare sciocchezze. Per cui si potrebbe provare a far rilassare il bambino prima della nanna con un bagnetto caldo, della musica piacevole, un bel massaggio. In modo da fargli affrontare la notte nel modo più sereno possibile.

L’altra domanda riguarda la vacanza giusta con i neonati. Questo è il periodo in cui si prenotano le vacanze per l’estate. Ma come scegliere la meta se si hanno bimbi piccoli?
La tata ha detto che non esiste una meta ideale, ma esiste la vacanza ideale ed è quella in cui genitori e figli riescono a godersi appieno i momenti di vita familiare. E non importa dove. Può essere anche nel parco sotto casa! L’importante è stare insieme in serenità, dialogare tanto e divertirsi.

La terza domanda riguarda gli asili nido. Come si fa a scegliere un asilo al posto di un altro?Innanzitutto, ha suggerito la tata, bisogna vedere quali sono quelli accreditati. Questo è già un fattore di garanzia. Poi bisogna guardare il posto, vedere se ci sono degli spazi abbastanza confortevoli per i piccoli, se c’è igiene. Ma la cosa ancor più importante è conoscere e parlare con le educatrici. Saranno loro a stare con i bambini e sono loro che vi devono ispirare fiducia.

Se volete vedere l’intervento di Tata Simona a Verissimo cliccate qui.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Tata Simona: Che fare se il bimbo digrigna i denti?

  1. ciao sono una mamma disperata non so come prendere mio figlio che non mi ascolta quando lo richiamo ho escogitato tutti i sistemi prendendolo con le dolcezze ma lui mi fa sbattere soprattuto mi da i nervi quando deve farsi i compiti si distrae facilmente e stà intere giornate con i libri davanti senza concludere niente cosa mi consigli

  2. Ciao a tutte,

    io sul nido sono stata fortunata al secondo tentativo , il primo fallito al nido comunale ….nn mi è piaciuta l’insegnate e delle procedure usate da loro mentre adesso ho avuto la possibilità anche economica di mandarla ad un nido famiglia vicino a casa e mi trovo molto bene e la mia bimba anche :-)…..per il viaggio quest’anno cesenatico …abbiamo voglia di rilassarci e vista l’esperienza disastrosa dell’anno scorso quest’anno abbiamo optato x una meta su misura di bimbi…..

    x cristina : bellissimo il vostro prossimo viaggio negli USA ….. mi daresti qualche dritta è un mio sogno….come hai prenotato , il tour che farete….se nn sono troppo ivadente 🙂

    Buona giornata a tutte!

  3. effettivamente trovare posto al nido non è facile, anche se si parla di nidi privati che costano più di 600 euro al mese… anche li esistono le liste di attesa!!!
    io ormai è quasi un anno che faccio part-time in ufficio perchè il mio bimbo (ora ha 20 mesi) lo scorso anno non è stato preso al nido, quest’anno le abbiamo provate tutte (anche nei privati) e speriamo in qualcosa di positivo…. anche perchè io da settembre rientro al lavoro a tempo pieno (che tristezza!!!!)
    Per i viaggi noi siamo molto sportivi e molto poco “italiani” lo scorso anno con Diego che aveva 8 mesi siamo stati una settimana a Londra, bellissimo viaggio, anche se un po stancante per me è il babbo, non tutte le fermate della metropolitana hanno ascensori…. poi a luglio abbiamo fatto le nostre vacanze estive on the road tra germania, repubblica ceca e polonia, anche questa esperienza è stata stancante ma fantastica!
    per questa estate abbiamo deciso di andare in USA, ci facciamo una bella maratona di 14 ore di volo (siamo un po preoccupati xò l’affronteremo) per stare poi 18 giorni a zonzo nella strade americane tra california, texas, new mexico e altre tappe che non ricordo, anche questa sarà un esperienza unica.

  4. Ciao..
    non so come dirlo ma… io non ho avuto tanta scelta sul nido! Siamo (io e la piccola) state fortunate con il nido che abbiamo trovato vicino casa e soprattutto disponibile con i posti. ci troviamo bene con le maestre ed il nido è anche abbastanza carino… Ma.. se fosse stato già pieno??? Io sono single e senza la famiglia vicino… che scelta avrei avuto? Una baby sitter per 10 ore al giorno per 5 giorni la settimana??? A che prezzo???
    Tata Simona, ma dove vivi che si può scegliere il nido sulla simpatia che t’ispira la maestra e l’ambiente ampio e luminoso??? voglio trasferirmi anch’io!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *