La pipì a letto? La fanno più i maschietti


“Oh, oh! Mamma… ho sudato, il letto è tutto bagnato”.
Avete mai sentito una frase come questa? Immagino proprio di sì!
Ebbene non sentitevi sole. I bambini che fanno la pipì a letto sono circa 5 su 100, ma i maschietti superano le femminucce coetanee: i bimbi che “bagnano” il letto durante la notte sono il 7% contro il 3% di bimbe.
E’ quanto emerge da uno studio condotto tra 6.000 bambini tra 6 e 11 anni da Joseph Barone e pubblicato sul Journal of Pediatrics.

Una delle spiegazioni di questa disparità sarebbe nella più lenta maturazione delle strutture cerebrali dei bambini, legata direttamente al controllo della vescica.

Il disturbo tende a regredire con il tempo: a 6 anni i bimbi che non la tengono sono il 9%, ma diventano il 2% intorno agli 11 anni.

La ricerca non ha interessato i bambini di età inferiore a sei anni, forse perchè in quella fascia sono ancora tanti quelli muniti di “pannolino-mutandina”. E quindi lo studio non avrebbe dato dei risultati attendibili.

Ma a che età bisogna liberare i bimbi dai pannolini?

In realtà non c’è una età fissa. Dipende tutto dal singolo bambino. Quando al mattino il pannolino è asciutto, il momento si sta avvicinando. Quando le mattine “asciutte” si ripetono in serie, allora il bambino è pronto per il grande passo.
Ci sono tanti bambini che sono riusciti addirittura a togliere il pannolino di giorno e di notte contemporaneamente. Altri a distanza di giorni, altri ancora addirittura dopo uno/due anni.

A volte però,  ed è il mio caso, anche se il bambino è pronto… la mamma non lo è!
E allora si aspetta la bella stagione per fare il salto nel mondo dei grandi. Così, se ogni tanto capita di bagnare il letto, basta cambiare le lenzuola e la traversa salva materasso e non anche coperte e piumoni!

15 risposte a “La pipì a letto? La fanno più i maschietti

  1. Tata Lucia in proposito aveva dato un consiglio: fare il letto “a lasagna”, cioè preparare lenzuolo, parte impermeabile, ancora lenzuolo e parte impermeabile…così se bagna il letto di notte si toglie il primo strato e..voilà, sotto il letto è già fatto e asciutto, e si può tutti tornare a dormire senza farne una tragedia! Carino, non pensate?

  2. A Luca quest’estate abbiamo tolto il pannolino di notte, nonostante la mattina non sempre era asciutto. Abbiamo chiesto a lui cosa voleva fare, spiegandogli che la pipì nel letto non deve farla, ma bisogna alzarsi (anche se si ha sonno) e andare in bagno. il mio problema con lui è che di notte beve, così abbiamo adottato uno stratagemma: bicchiere vuoto sul comodino, si sveglia xchè ha sete, viene dalla mamma con il bicchiere e intanto che io lo riempio lui fa la pipì.
    e così il letto è sempre stato asciutto, tranne casi eccezionali (es. è stanchissimo).
    poi due settimane fa si è ammalato, vuoi le medicine, vuoi che inizia a far fresco di notte e lui ha ricominciato a bagnare il letto TUTTE le notti.
    @valeria, io non mi sono fatta problemi, la mattina butto tutto in lavatrice e poi in asciugatrice (se si bagna anche la copertina) e via… nonostante vado a lavorare tutti i giorni…
    ora che ha smesso di prendere le medicine va un po’ meglio, nel senso che due giorni vanno bene e il terzo un po’ meno… ma lui la mattina che è asciutto è super contento e io lo assecondo anche se per me vuol dire “lavorare” di più!!!
    una notte (in cui prendeva le medicine) gli ho cambiato il letto x ben due volte!!! ma sinceramente non mi sono preoccupata per le lenzuola, mi sono preoccupata x il suo visino triste: c’era rimasto male.
    ma quando gli ho chiesto se voleva rimettere il pannolino la sua risposta è stata “NO mamma non lo voglio più, devo solo stare più attento e non farla…” e il giorno dopo era asciutto…

  3. Andrea dall’anno scorso era diventato bravissimo la notte ma da luglio ha ricominciato a bagnarsi … ha ricominciato esattamente da quando sua sorella ha abbandonato il pannolino (lei non si bagna più nè di giorno nè di notte) … 🙁

  4. @valeria: non sono d’accordo con te, se l’esigenza del pannolino e’ sua e’ un conto, se e’ tua perche’ vuoi dormire non lo trovo giusto. In fondo dici tu stesso che la mattina il pannolino e’ asciutto e allora se una volta per caso dovesse bagnarsi non vedo il problema…
    Idem per il ciuccio 4 anni cominciano ad essere tanti, spesso l’uso prolungato del ciuccio crea danni al palato, bisogna accettare che i nostri bimbi crescono e farli passare alla fase successiva…

  5. 4 ANNI ….e con il pannolo di notte !!!!
    al mattino ha il “contenitore” asciutto e mi chiede di togliere il tutto e di fare pipì in piedi come i grandi……
    sono convinta che è un mio problema….ma io di notte voglio dormire….come tutti i cristiani !!!!!!
    ed allora buona pace al pannolo….!!!!!
    a 2 anni e mezzo, prima dell’asilo, ha voluto che glielo togliesi durante il giorno……SI….TUTTO DA SOLO !!!!!
    ed ora è un bimbo perfettamente “funzionante”……..notte a parte…..
    a 3 anni gli hanno tolto il ciucio all’asilo……
    COSA ACCETTATISSIMA…..lo usiamo solo di notte e…….AMENH !!!!……LODE AL CIUCIO CHE CI FA DORMIRE SERENI !!!!!…..
    ……………….c’ha tempo una vita intera per imparare a fare il grande…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *