Come rovinare il Natale ai bambini… con una predica!

Ecco come rovinare il Natale a centinaia di bambini: con una predica! A farlo ci ha pensato l’arcivescovo di Resistencia, Fabriciano Sigampa, che durante una omelia si è scagliato contro Babbo Natale definendolo “un grasso signore vestito di rosso” e sostenendo che “è ora che i bambini sappiano che i regali li fanno i loro genitori. Con i loro sforzi e con l’aiuto di Gesù”.

“Il mondo sta cambiando ed i bambini hanno un concetto errato della verità”, ha spiegato l’arcivescovo durante la predica. “L’altro giorno ho chiesto a uno cos’era per lui il Natale e mi ha risposto che significava frigorifero pieno. Niente di niente su Gesù Bambino”.

La notizia l’ho letta sul Tgcom, ma mi ha dato lo spunto per una riflessione: è giusto dire ai bambini la verità su Babbo Natale? E a quale età?

A me piace l’idea che i miei bambini credano che esiste un anziano signore dalla barba bianca che porta i doni a coloro che hanno fatto buone azioni. E continuerò a sostenere questa tesi fino a che riuscirò. Ad un certo punto saranno loro a capire che la verità è un’altra.

Io ricordo ancora la delusione e l’amarezza che provai quando scoprii che Babbo Natale in realtà non esisteva. E che a comprare i regali erano mamma e papà.
Ma mi ricordo ancora meglio quando, proprio da piccolissima, cercavo di rimanere sveglia il più possibile per vedere dal vivo quel mitico nonnino. Volevo vederlo mentre posava i regali, ma soprattutto mentre scendeva giù dal camino. Per me era un mistero: come poteva un uomo tanto grasso passare da un comignolo tanto stretto?

Quindi lascerò che i miei bambini crescano pensando che la notte della vigilia arriverà Babbo Natale su una slitta con un sacco pieno di regali.

A proposito, l’altro giorno Marco mi ha detto: “Mamma prepariamo una ciotola con del latte per le renne? Saranno stanche e affamate. E a Babbo Natale prepariamo qualche biscottino?” … Troppo tenero!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

10 risposte a “Come rovinare il Natale ai bambini… con una predica!

  1. Perche’ affannarsi tanto? Chi crede in babbo natale credera’ SEMPRE E SOLO a babbo natale.Chi crede in Gesu’ Cristo e alla sua venuta al mondo, continuera’ a credere in Gesu’ Cristo.
    Ma scusate. Cosa credete che faccia un sacerdote? Inneggia la propria religione. Cosa credete che faccia un COMMERCIANTE? Inneggera’ sempre e solo babbo natale.
    Il Natale si divide in due ogni anno da quando e’ stato inventato prima dei romani.
    Chi crede nella religione, chi crede a piu’ di un Dio, ad esempio quello del denaro la moda ecc…
    Il problema dei bambini e’ che loro purtroppo, come per il battesimo, la comunione ecc…, non possono decidere. Ma che si deve fare? Dirgli a 2 anni se esiste o non esiste quello o quell’ altro?
    LA COSA MIGLIORE E’ far credere dell’ esistenza di tutteddue i personaggi!!!
    Credete che Dio o Gesu’ Cristo si arrabbiano se gli parliamo di babbo natale?
    Forse si arrabbiano se NON GLI parliamo di Gesu’, della sua venuta e dell’ altruismo e amore che deve essere presente tutto l’ anno e non solo da Natale e S.Stefano!
    Quanto siamo bigotti. In tutti e due i sensi.
    max

  2. X Andra.
    Certo e spieghiamo allora alla bimba di due anni cos’è lo stupro, la pedofilia e che il mondo è una schifezza perché ci sono personaggi schifosi e che è meglio chiudersi nella torre d’avorio. Così rendiamogli l’infanzia un inferno e leviamogli anche la grande risorsa della fantasia. Di tempo per farsi una ragione della realtà ne avranno in abbondanza non c’è bisogno di rovinargli anche il periodo che gli serve per svilupparsi in serenità! E’ la mia opinione.

  3. secondo me i bambini hanno tantissima fantasia e anche se i genitori rivelano che babbo natale è solo fantasia non smetteranno di sognare e la magia del natale non scomparirà. io ho un figlio di 2 anni e ho intenzione di dirgli che i regali li facciamo noi e no babbo natale o la befana. anche i miei genitori hanno fatto la stessa cosa e quando ero piccola e anche adesso il natale mi piace tantissimo.

  4. A me piace invece che la mia piccola creda a Babbo Natale…e quando sarà il momento le dirò la verità e sono convinta che la magia del Natale non verrà rovinata come non è stata rovinata a me quando ho scoperto che i regali me li facevano i miei genitori…
    Andrea, per te deve essere stato molto traumatico visto che scrivi che perderanno la fiducia anche in noi genitori…io non l’ho persa….

  5. “La nascita del Bambin Gesu’ secondo me deve farli riflettere che nel mondo tanti bambini non hanno nemmeno una casa e i vestiti per coprirsi,”
    se fossi una bambina, a questo punto direi: “che Babbo Natale è questo che a me porta i regali, mentre a quei bambini nemmeno una casa?”
    le avete pensate bene queste cose?! le avete bilanciate, per poter dire che assolutamente no, i bambini DEVONO credere in Babbo Natale?
    Io non ho più bambini che debbano credere a lui, penso però che quasi tutti i bambini vengono a sapere che non esiste il Babbo in una maniera “violenta”: dall’amichetto, dal fratello più grande o loro stessi riconoscono lo zio sotto i baffi finti… Quasi mai dai genitori, ai quali, come dice Marcella, piace di più la storiella e rimandano la verità, così come, più tardi, rimandano la chiacchierata sul sesso. I bambini CRESCONO in fretta e scoprono la verità con o senza di voi. e a volte perdono la fiducia in voi.

  6. Io ricordo la delusione della scoperta grazie a una bambina a scuola. Molti genitori non vedono l’ora di riverarlo per far vedere ai conoscenti quanto i loro figli siano maturi. Personalmente penso che sia bello per i bambini credere in un mondo fantastico dove Babbo Natale arriva con le renne a portare i regali.La nascita del Bambin Gesu’ secondo me deve farli riflettere che nel mondo tanti bambini non hanno nemmeno una casa e i vestiti per coprirsi, ma c’e’ sempre l’amore dei genitori…quindi caro arcivescovo argentino …gira al largo da mio figlio durante il periodo natalizio!!!

  7. nn concordo con Marcella, credo ke faccia bene ai bambini sognare e poi nn è una menzogna secondo me la magia ke porta il Natale è unica e babbo natale fa parte di quella magia…..

  8. Io ho preferito dire a mia figlia che i regali di Natali li comprano mamma e papà, per lei però la magia del Natale persiste comunque, come l’attesa dei doni.Del resto anche per noi adulti il Natale rimane sempre un momento di intensità particolare. I bambini hanno una cieca fiducia nei genitori e mi sembra una brutta menzogna fargli credere una cosa così lontana dalla realtà, non credo ci sia nulla di poetico. Secondo me se loro potessero sceglire vorrebbero sapere la verità. Non è che, per caso, la storia di Babbo Natale piaccia di più ai grandi che i piccoli?

  9. concordo, secondo me i bambini sapranno di Babbo Natale sicuramente da amichetti a scuola ad una età giusta, e cmq ricordo ank’io la delusione dopo “la scoperta”. Inoltre ho letto l’articolo su Tgcom, e secondo me nn è giusto confondere babbo Natle con Gesù sta ai genitori NN ESAGERARE con i doni e parlare di GESù…….Buon Natale a tutti!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *